Salute | Diabete

Mestruazioni irregolari possono essere sintomo di diabete

Le giovani donne che hanno il diabete, anche senza saperlo, sono ad alto rischio di periodi mestruali irregolari e viceversa

Attenzione al ciclo irregolare
Attenzione al ciclo irregolare (Robert Kneschke | shutterstock.com)

STATI UNITI – Molte ragazze soffrono di irregolarità nel ciclo mestruale mensile. La medicina riconosce che le cause possono essere diverse. Tra queste, squilibri ormonali, infezioni, traumi e alcuni farmaci – più, ovviamente, la gravidanza. Ma forse non tutti sapevano che tra queste cause vi è anche il diabete, e che magari questa malattia non è stata diagnosticata. Per cui, se si hanno mestruazioni irregolari, e non si sa perché, è bene sottoporsi a un esame per accertare se vi sia la presenza di diabete di tipo 2.

Quel che si sapeva
Se già si sapeva che, per esempio, le donne adulte obese sono a rischio di disturbi mestruali come la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), che può portare allo sviluppo di diabete o altri problemi metabolici. Poco si sa invece sulla funzione riproduttiva nelle ragazze con diabete di tipo 2 giovanile. «È importante che le ragazze con diabete di tipo 2 siano valutate per problemi mestruali – spiega Megan Kelsey dell’Università del Colorado – Periodi infrequenti possono essere associati a periodi pesanti e dolorosi, aumento del rischio di malattia del fegato grasso (steatosi), problemi di fertilità e aumento del rischio a lungo termine per il cancro dell’endometrio».

Lo studio
I ricercatori statunitensi hanno eseguito un’analisi secondaria dei dati circa le opzioni di trattamento per il diabete di tipo 2 in gioventù (TODAY), uno studio di ricerca atto a trovare il modo migliore per trattare i giovani con diabete di tipo 2. La nuova analisi si è in particolare concentrata sulla valutazione della frequenza delle irregolarità mestruali nelle ragazze con diabete diagnosticato di recente e se il seguire uno stile di vita intensivo o l’assunzione di rosiglitazone (un farmaco ipoglicemizzante contro il diabete) a un precedente trattamento con metformina abbia contribuito a migliorare i sintomi. Questi trattamenti sono altresì spesso usati per trattare sia il diabete che la PCOS.

I risultati
Dopo l’analisi, i ricercatori hanno scoperto che più del 20% delle ragazze partecipanti allo studio aveva periodi irregolari. Molte di queste ragazze avevano anche alti livelli di testosterone, indicando la PCOS come causa sottostante. Tuttavia, non tutte le ragazze con periodi irregolari avevano mostrato aumenti del testosterone, suggerendo altre cause per la disfunzione mestruale. E sebbene le partecipanti avessero seguito due anni di trattamento intensivo con metformina da sola, metformina e cambiamenti nello stile di vita, o metformina e rosiglitazone, avevano ancora periodi significativamente irregolari. «I nostri risultati suggeriscono che le ragazze con diabete giovanile potrebbero aver bisogno di un intervento supplementare al di sopra e al di là del loro trattamento per il diabete per migliorare la loro salute mestruale», ha concluso la dott.ssa Kelsey.