19 settembre 2018
Aggiornato 12:30

Super gonorrea, l’uomo con il peggior caso al mondo è guarito. Preoccupazione per i nuovi casi

L’uomo britannico con il peggior caso al mondo di super gonorrea pare sia stato guarito. I medici: un caso fortunato. Ma ora preoccupano i nuovi dilaganti casi
Gonorrea nell'uomo
Gonorrea nell'uomo (Twinsterphoto | shutterstock.com)

REGNO UNITO – Si è tratta di uno dei peggiori casi di super gonorrea al mondo, cioè un’infezione da batterio della gonorrea super resistente agli antibiotici. Un evento che ha destato non poca preoccupazione tra i medici per la potenziale impossibilità di cura, che metterebbe a rischio molte persone, visto che le diagnosi di questa malattia sessualmente trasmissibile sono in aumento. La notizia, però, è che questo caso è stato curato. Anche se i medici affermano che l’uomo è stato «molto fortunato» e che si è trattato di un «grande campanello d’allarme per tutti».

Il primo caso conosciuto
Quello dell’uomo britannico (di cui abbiamo riportato notizia) è stato classificato come il primo caso conosciuto di infezione da gonorrea incurabile con gli antibiotici di prima scelta. Tuttavia, come sempre da noi riportato, in Australia sono stati segnalati due casi simili. Così come il primo, anche uno questi due pare sia riconducibile a rapporti sessuali non protetti avuti con donne nel Sud-est asiatico. L’altro caso, invece, ha dichiarato di non aver fatto viaggi all’estero – il che è ancora più inquietante.

Gli antibiotici inefficaci
Secondo il rapporto medico, il principale trattamento antibiotico che utilizza una combinazione di azitromicina e ceftriaxone non è riuscito a curare la malattia. Le ulteriori analisi susseguite alla constatazione della resistenza del batterio Neisseria gonorrhoeae, hanno portato al tentativo di usare un altro antibiotico, l’ertapenem. Dopo questa scelta, pare che la cura abbia funzionato. Al riguardo, infatti, la dottoressa Gwenda Hughes, responsabile delle infezioni a trasmissione sessuale presso la Public Health England, ha dichiarato: «Siamo lieti di annunciare che il caso della gonorrea resistente ai farmaci è stato trattato con successo», riporta la BBC.

Il caso più grave
L’ente di Sanità pubblica PHE britannico ha avviato un’indagine al fine di rintracciare eventuali altri casi di super gonorrea, che ha coinvolto anche la donna che vive con il paziente appena curato. Per il momento, tuttavia, pare che il super batterio non si sia diffuso altrimenti nel Regno Unito. Dopo aver discusse della vicenda, Public Health England, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro europeo per il controllo delle malattie (EDC) hanno concordato che questo è stato il caso più grave di gonorrea resistente agli antibiotici mai rilevato. La dott.ssa Hughes ha commentato che non solo questo caso è stato molto impegnativo da trattare, ma si prefigura come un «promemoria» per tutti che la super gonorrea sarà probabilmente più comune in futuro. La maggiore preoccupazione degli esperti è che «in futuro non ci saranno antimicrobici che funzioneranno».