11 dicembre 2018
Aggiornato 23:30

Disturbi alimentari nei bambini, apre uno sportello dedicato

Al Fatebenefratelli di Milano aperto un presidio con psicologa e nutrizionista per i disturbi alimentari nei bambini
Disturbi dell'alimentazione
Disturbi dell'alimentazione (Africa Studio | shutterstock.com)

MILANO – I disturbi alimentari sono sempre più diffusi, specie tra i bambini e i giovani. Alimentazione selettiva, rifiuto o abuso del cibo, predilezione per i cibi 'spazzatura', ma anche difficoltà a tenere comportamenti corretti a tavola. Sono tanti i problemi alimentari che possono riguardare i piccoli in età pediatrica, problemi a volte difficili da riconoscere, ma che possono segnare l'età adulta. Per aiutare le famiglie in difficoltà ad affrontare questo genere di problematiche e sostenere la diffusione dei corretti stili di vita, la Casa Pediatrica della convenzionata Azienda SocioSanitaria Fatebenefratelli-Sacco (ingresso via Fatebenesorelle, 12) ospita ogni lunedì, dalle 16:30 alle 18:30, uno sportello gratuito con psicologa a disposizione di quanti vogliano un aiuto, un consiglio o un parere sui comportamenti alimentari dei propri piccoli.

Il progetto
Il servizio nasce all'interno del progetto Cuore di Zuppa, un ampio contenitore di associazioni variamente impegnate sul tema dell'educazione alimentare e della promozione dei corretti stili di vita, coordinate dal Comune di Milano. Lo sportello è gestito dall'associazione liberaMente Onlus. Allo sportello fisico è collegata anche una chat attiva già diversi mesi ogni giorno da lunedì a venerdì dalle 16:30 alle 18:30. Alla chat, cui si accede dal sito www.cuoredizuppa.it, rispondono due psicologhe, Francesca Maisano e Veronica Molla. Negli ultimi 12 mesi, oltre 120 famiglie si sono rivolte alla chat, e sette casi sono stati ritenuti gravi al punto da essere presi in carico dalla casa Pediatrica.