15 ottobre 2019
Aggiornato 20:30
Gliobastoma

India, rimosso il tumore al cervello più grande al mondo del peso di 1,9 chili

Medici indiani hanno rimosso il tumore cerebrale più grande al mondo del peso di quasi due chilogrammi

NEW DELHI – In India è stato asportato, alcuni giorni fa, quello sembra vincere il guinnes dei primati come il tumore cerebrale più grande al mondo. L’incredibile intervento, della durata di sette ore, è stato necessario perché Santlal Pal, un venditore di tessuti, stava ormai diventando cieco a causa dell’enorme massa tumorale che si stava espandendo nel suo cervello. L’operazione ha avuto luogo presso l’ospedale caritatevole BYL Nair.

Il più grande al mondo
Secondo l’agenzia stampa indiana Ians, quello di Pal sembra essere stato il tumore localizzato nei pressi del cervello più grande al mondo. Il suo peso era infatti diventato di 4,1 libbre il che equivale a circa 1,9 chilogrammi. Quando i medici lo avevano rilevato allo stadio iniziale, il suo peso era di soli 600 grammi.

Troppo rischioso da operare
Santlal Pal è un paziente dello Stato di Uttar Pradesh, si era recato in diverse città per avere il sostegno medico-chirurgico. Tuttavia, diverse cliniche di Varanasi e Allahabad gli avevano negato la possibilità di asportare il tumore chirurgicamente. A detta dei medici, infatti, era troppo rischioso operare tale zona. Per fortuna, il personale dell'ospedale BYL Nair ha ritenuto possibile l’intervento e ha aiutato il giovane uomo – dell’età di 31 anni – a stare meglio.

Due teste
«Il paziente, internato l'1 febbraio, appariva come se avesse due teste, una sovrapposta all'altra. Anche i vasi sanguigni del cuoio capelluto erano diventati intricati e dilatati. Aveva continui mal di testa ed era completamente cieco», spiega il professor Trimurti Nadkarni, capo del Dipartimento di Neurochirurgia del BYL Nair Hospital. Dopo un’attenta analisi clinica accompagnata da una risonanza magnetica è stato possibile evidenziare come il tumore si era sviluppato su entrambi i lati del cervello attraverso le ossa del cranio.

Un’operazione di sette ore
L’intervento ha avuto luogo nell’ospedale di Mumbai il 14 febbraio scorso ed è durata ben sette ore. Ma dopo l’operazione l’uomo è stato trasferito in sala rianimazione con respirazione assistita. I chirurghi hanno rimosso con successo il tumore insieme ad alcune ossa craniche. Al momento sembra essersi ripreso molto bene, tuttavia, è probabile che la vista non verrà mai ripristinata totalmente. Inoltre, sembra non essere ancora chiaro di che tipo di tumore si trattasse.

Una sfida chirurgica
«Tali tumori di grandi dimensioni sono rari e rappresentano una sfida chirurgica. C'è stata una forte perdita di sangue e questo ha richiesto una grande abilità di squadra nel monitoraggio perioperatorio per un risultato positivo. Il peso di un caso simile riportato in precedenza è stato di 1,4 kg. Il paziente sta recuperando bene e ora è in grado di deambulare e di seguire una dieta completa. Si sente sollevato da «un grosso fardello sulla testa»», conclude al Daily Mail, il professor Trimurti Nadkarni che ha guidato l'operazione.