15 dicembre 2018
Aggiornato 06:30

Contro il Dna malato arriva un'arma di precisione che potrebbe curare tumori e malattie gravi

Arriva una nuova tecnica di editing del genoma che si attesta come il correttore perfetto e che potrebbe salvarci da tumori e malattie gravi

TRENTO - L’editing genetico, lo sappiamo da tempo, potrebbe rappresentare la più importante arma contro le devastanti malattie che interessano il genere umano. Studi recenti hanno dimostrato che potenzialmente, le modifiche del DNA, sarebbero in grado di combattere le patologie direttamente all’origine intervenendo sugli embrioni umani. Ciò significherebbe avere la certezza di mettere al mondo individui sani. Ma ora arriva un metodo ancor più preciso che potrebbe finalmente sradicare le malattie più temute dell’umanità. Ecco di cosa si tratta.

Ricerca made in Italy
Una delle più grandi svolte dell’editing genetico sembra essere nata proprio nel nostro paese, più precisamente al CIBIO, il Centre for integrative biology di Trento. Qui alcuni scienziati sono riusciti a dar vita a un metodo capace di rendere l’editing del DNA estremamente preciso.

Diretto verso il DNA malato
Estrema precisione, in questo caso, significa la capacità di eliminare esclusivamente il DNA malato, lasciando intatta la parte considerata sana. Questo consentirebbe a scienziati di tutto il mondo di correggere tutte le alterazioni del genoma quando un soggetto è affetto, per esempio, dal cancro. Ma anche altri tipi di malattie in cui la scienza ha già compreso quale sia l’interessamento genetico.

Precisione grazie a un enzima
La precisione che si ottiene con questa tecnica, al momento la migliore al mondo, è resa possibile grazie alla presenza di un enzima. Si tratta di un «un enzima di affidabilità assoluta, che effettua il cambiamento soltanto nel punto stabilito», ha spiegato Anna Cereseto, professoressa del Cibio-Center for integrative biology e autrice dell'articolo.

EvoCas9
Il suo nome prende spunto dalla tecnica originaria la CRISPR CAS9 ed è stata ribattezza come EvoCas9. Al momento il metodo viene riconosciuto come una sorta di correttore perfetto in grado di curare malattie genetiche e tumori. Ma non solo: tutti sappiamo che la vera rivoluzione sono proprio le modifiche genetiche. Saranno queste che potranno salvare il pianeta, migliorare alimenti, animali da allevamento e piante. Forse un giorno riusciremo a ottenere un mondo perfetto, o forse no. Solo il tempo potrà dirlo. Nel frattempo possiamo consultare i risultati dello studio è stato pubblicato su Nature Biotechnology.