25 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
Ipoglicemia sotto controllo

Diabete, arrivano anche in Italia i cani 'fiuta' crisi ipoglicemiche e iperglicemiche

Arrivano anche da noi gli Alert dogs, i cani che riconoscono le crisi ipoglicemiche e iperglicemiche. Questi speciali amici dell'uomo possono salvare molte vite, come hanno già fatto più volte, con risultati eccezionali

FIRENZE – Un cane che è il 'migliore amico' dell'uomo… diabetico. Sì, proprio così, perché ci sono cani speciali che possono salvare molte vita. E ora, arrivano anche in Italia. Sono gli Alert Dogs, speciali cani addestrati a riconoscere le crisi ipoglicemiche e iperglicemiche delle persone affette da diabete di tipo 1, con risultati eccezionali soprattutto per i bambini. Lo annuncia Marco Melosi, presidente dell'Associazione nazionale medici veterinari, in occasione della Giornata mondiale del Diabete.

Cani speciali
«Si tratta - spiega Marco Melosi – di un addestramento particolare che viene dagli Stati Uniti e che sta cominciando a diffondersi anche in Italia. I cani che devono diventare le 'sentinelle' del diabete vengono scelti con cura tra i più equilibrati e vengono messi a contatto, nella prima fase dell'addestramento, con diversi tipi di saliva che contengono differenti concentrazioni di glucosio. Quando l'Alert dog ha imparato a riconoscere la concentrazione minore o maggiore rispettivamente sotto e sopra una soglia di allarme, l'addestramento viene allargato al sudore e in generale agli umori del corpo». Ecco dunque un caso in cui il cane, diviene ancora più 'amico' dell'uomo.