4 giugno 2020
Aggiornato 07:30
Città di Castello meningite

Meningite, bimbo di 6 anni in gravi condizioni. Era vaccinato

Un bimbo di Citerna è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Città di Castello (Perugia) con diagnosi di meningite meningococcica. Era vaccinato. Scatta la profilassi a familiari e compagni di scuola

Meningite
Meningite Shutterstock

CITTA' DI CASTELLO – Nuovo caso di meningite in un bambino. Il piccolo, di soli 6 anni e residente nel comune altotiberino di Citerna, è stato colpito dalla malattia causata dal batterio meningococco nei giorni scorsi e, da ieri, è ricoverato all'Ospedale di Città di Castello (Perugia). Secondo quanto comunicato dalla Usl Umbria 1, il bimbo sta rispondendo bene alle terapie del caso, mentre i familiari e gli operatori sanitari sono già stati sottoposti alla chemioprofilassi, come da prassi. Oltre questi, a seguito di un accordo con la direzione della scuola frequentata dal piccolo, anche tutti i compagni di classe e gli altri alunni della scuola saranno sottoposti in giornata alla chemioprofilassi.

Non ancora identificato il ceppo
Sebbene non sia ancora stato identificato il ceppo o tipizzato il sierogruppo di meningococco responsabile dell'infezione che ha colpito il piccolo, l'Usl 1 sottolinea che il bambino era stato regolarmente vaccinato contro il meningococco C. In risposta alle preoccupazioni di chi ha avuto contatti con il bimbo, l'Usl 1 Umbria ribadisce che la situazione è sotto controllo, che non ci sono rischi per la popolazione e pertanto bisogna stare tranquilli.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal