1 febbraio 2023
Aggiornato 10:01
Vaccini e malattie mortali

Bimbo di 4 mesi muore dopo aver contratto la meningite da un altro bimbo non vaccinato

Un bambino di soli 4 mesi muore dopo aver contratto la meningite all'asilo nido da una persona non vaccinata

Bimbo di 4 mesi - Immagine rappresentativa
Bimbo di 4 mesi - Immagine rappresentativa Foto: Anna Grigorjeva | shutterstock.com Shutterstock

CHESTERFIELD – Accade negli Usa, ma il problema si potrebbe verificare ovunque, vista la diffusa tendenza a eludere le vaccinazioni. Un bimbo di soli 4 mesi è morto a causa della meningite contratta pare dopo essere stato vicino a un altro bimbo o persona non vaccinata all’asilo nido. Il piccolo Killy Schultz, di Chesterfield in Virginia, è morto dopo una drammatica agonia in ospedale.

La vicenda
Il piccolo Killy è tornato a casa dall’asilo nido con la febbre. Questo accadeva il giugno scorso. La mamma che ha notato l’innalzamento della temperatura corporea ha inizialmente pensato – come d’altronde è normale – che fosse soltanto un problema legato a una qualche malattia dell’apparato respiratorio come una sindrome para-influenzale o un problema digestivo. Tuttavia, poco dopo si è sviluppata un’eruzione cutanea che ha allarmato i suoi genitori. Dopo avergli somministrato del Tylenol, l’eruzione non accennava a placarsi, così come la febbre. A quel punto, i genitori lo hanno portato d’urgenza al Pronto soccorso dell’ospedale St. Mary’s Hospital di Richmond per farlo visitare.

La diagnosi e la tragedia
Dopo aver eseguito diversi test clinici, i medici del St. Mary’s Hospital hanno capito di cosa si trattava: il piccolo Killy aveva contratto la meningite, l’infezione da meningococco potenzialmente letale. Secondo i medici è molto probabile che Killy, il quale nei giorni precedenti aveva frequentato soltanto l’asilo nido, sia entrato in contatto con un bambino o una persona non vaccinata e che portava l’infezione, pur essendo asintomatica.
Dopo la infausta diagnosi, il piccolo Killy è stato ricoverato presso l’Unità di Terapia Intensiva pediatrica e, appena 24 ore dopo la comparsa dei suoi primi sintomi, è deceduto. Dopo l’accaduto, la mamma e il papà di Killy, distrutti dal dolore, lanciano un messaggio a tutti i genitori sulla consapevolezza dell’importanza delle vaccinazioni, affinché tragedie come quelle capitate a loro non si debbano più ripetere.