27 maggio 2024
Aggiornato 02:00
Dislessia e Associazione Italiana Dislessia

Dislessia, al via la Settimana Nazionale dal 2 all'8 ottobre. Le iniziative AID

Prende il via la seconda edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, organizzata dall'AID. Molte le iniziative in tutta Italia per supportare le persone con Disturbi Specifici dell’Apprendimento

ROMA – Torna dal 2 all’8 ottobre la seconda edizione della Settimana Nazionale della Dislessia. Organizzata anche quest’anno dall’AID, l’Associazione Italiana Dislessia. La Settimana si tiene in concomitanza con la European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association (EDA). Numerose le iniziative su tutto il territorio nazionale legate all’evento che, in questa seconda edizione si «propone di mettere in luce le potenzialità dei bambini e dei ragazzi con DSA piuttosto che le loro difficoltà – riporta la nota AID – Da qui l’idea di leggere l’acronimo che identifica i Disturbi Specifici dell’Apprendimento, DSA, da un altro punto di vista: ‘DSA? Diverse Strategie di Apprendimento’ - Conoscerle per fare la differenza».

Un diverso modo di apprendere
Le persone che presentano dei cosiddetti Disturbi Specifici dell’Apprendimento, in realtà hanno ‘soltanto’ un diverso modo di apprendere. Per questo motivo, anziché etichettarli, per questi soggetti devono essere prese in considerazione differenti strategie per l’apprendimento, piuttosto che quelle utilizzate tradizionalmente – e che vanno in genere bene per la maggioranza dei soggetti. Ma è solo comprendendo appieno e al meglio le loro difficoltà e il loro modo di pensare, creativo e divergente, che si possono trovare nuove risorse e fare la differenza, nel percorso verso l’inclusione e il successo scolastico e lavorativo, sottolineano dall’AID.

L’obiettivo della Settimana Nazionale della Dislessia
Mettere al centro di tutte le attività i ragazzi DSA, questo l’obiettivo principale della Settimana Nazionale della Dislessia 2017. E questo verrà reso possibile rendendo questi ragazzi protagonisti dell’evento vero e proprio, «attraverso iniziative rivolte a loro e alle loro famiglie che diano rilevanza ad attività ludico-laboratoriali, alla gestione degli aspetti emotivi e relazioni, alle testimonianze dei giovani dislessici e alla sperimentazione, da parte dei genitori, di strategie didattiche e compensative».

Gli eventi
La Settimana Nazionale della Dislessia prevede un articolato programma di eventi di informazione e sensibilizzazione al problema. Gli eventi e le iniziative sono rivolti anche a docenti e professionisti del settore e si svolgeranno in tutta Italia. A livello locale questo è reso possibile grazie all’aiuto di oltre 1.500 volontari, di 80 sezioni AID. Oltre a ciò, sono 300 gli enti pubblici e le istituzioni scolastiche coinvolte come partner, in tutta la Penisola. Per maggiori informazioni e per trovare le località dove saranno presenti le iniziative e i volontari AID è possibile collegarsi alla pagina dedicata sul sito dell’AID, qui trovate una mappa navigabile degli eventi organizzati dalle sezioni AID su tutto il territorio nazionale.