26 aprile 2019
Aggiornato 13:30
Virus del Nilo Occidentale e zanzare culex

West Nile, nuovo caso nel livornese, scatta l'allerta

A Collesalvetti in provincia di Livorno c’è stato un caso di infezione da virus del Nilo Occidentale, o West Nile. Ora si è aperta la caccia alle zanzare Culex con disinfestazione e massima allerta

Zanzara e virus West Nile
Zanzara e virus West Nile ( Shutterstock )

COLLESALVETTI - Un nuovo caso di infezione da West Nile Virus, o virus del Nilo Occidentale. A esserne stato infettato è un residente in via delle Buchette a Collesalvetti, in provincia di Livorno. Dopo la notizia il Comune si è subito attivato a ha dato l’avvio ai trattamenti straordinari contro la zanzara del genere Culex che colpisce durante le ore serali, a differenza della Aedes (o zanzara tigre) che predilige di più le ore diurne. Si sono così intraprese le misure preventive per mezzo di disinfestazione, e resta alto l’allarme per eventuali altri casi di infezione.
«L’amministrazione comunale di Collesalvetti – scrive l’amministrazione sul sito del Comune – ha adottato ieri sulla scorta di una richiesta pervenuta dall’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, un’ordinanza contingibile e urgente per l’effettuazione di trattamenti adulticidi straordinari, contro la zanzara comune del genere Culex. Il provvedimento riguarda esclusivamente una zona delimitata, (numeri civici da 1 a 64), e contiene alcuni obblighi da osservare nel periodo operativo del trattamento e alcuni successivi a tale profilassi. I residenti interessati, saranno direttamente informati da personale preposto».

West Nile Virus
L’infezione da virus West Nile in genere passa quasi inosservata o asintomatica. Tuttavia in una forma clinica può favorire la comparsa di sintomi quali febbre, cefalea, dolori muscolari e possibile eruzione cutanea. Spesso è confusa con forme parainfluenzali o influenza. In alcuni casi, anche se rari, può tuttavia causare gravi problemi. Per saperne di più, vedi questo approfondimento sul virus West Nile.