Malattie sessualmente trasmissibili

Pericolo sesso orale, la gonorrea resiste agli antibiotici

E’ allarme per la super gonorrea, resistente agli antibiotici. Rapporti sessuali non protetti a rischio. Ecco cos’è, come si trasmette e cosa si rischia

Il batterio della gonorrea
Il batterio della gonorrea (Kateryna Kon | shutterstock.com)

ROMA – L’allarme gonorrea è partito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) che mette in guardia dalla sua acquisita resistenza agli antibiotici. Per questo motivi diviene sempre più difficile curarsi. Le stime fatte dell’Oms analizzando i dati relativi alla diffusione della gonorrea in 77 Paesi al mondo, parlano chiaro: la malattia si sta diffondendo a macchia d’olio, così come non accadeva dal secolo scorso.

Sempre più casi incurabili
I dati elaborati hanno rivelato che in almeno tre casi di gonorrea, chi ne è affetto sviluppa un’infezione incurabile – per cui si può anche morire. Tra i Paesi in cui sono stati riscontrati il maggior numero di questi casi di resistenza vi sono Giappone, Spagna e Francia. Per questo motivi, gli scienziati ritengono che gli antibiotici utilizzati contro la gonorrea potrebbero presto diventare inutilizzabili.

L’infezione sa super gonorrea
«Quando si utilizzano gli antibiotici per trattare infezioni come un normale mal di gola, questi si mischiano con la specie Neisseria in gola e questo si traduce in resistenza – spiega la dott.ssa Teodora Wi dell’agenzia Onu sulla Salute – Negli Stati Uniti, la resistenza si è verificata nei casi di uomini che hanno avuto rapporti sessuali con altri uomini a causa di infezione faringea».

La gonorrea
La gonorrea è causata da un batterio gonococco.  Si trasmette quasi esclusivamente per via sessuale. I sintomi di solito si mostrano entro 5-8 giorni dal contagio. Sono simili per uomo e donna: irritazione e gonfiore dei genitali, bruciore, prurito o difficoltà a urinare, perdite abbondanti di liquido purulento dal glande o dalla vagina. Dolore durante i rapporti sessuali. Nelle donne spesso la malattia non dà alcun sintomo. Un’infezione della gola è in genere asintomatica (il 99% dei casi). Più rari sono i casi di congiuntivite o macchioline sulla pelle.
E’ possibile approfondire tutto sulle malattie sessualmente trasmissibili.