15 dicembre 2018
Aggiornato 15:30

3 rimedi naturali (e fai da te) per dire addio ai dolori muscolari e articolari

Zenzero, peperoncino e senape sono tre rimedi naturali che aiutano a contrastare dolori muscolari e articolari. Ecco come usarli per preparare oli e pomate antinfiammatorie.

Rimedi naturali contro dolori muscolari e articolari
Rimedi naturali contro dolori muscolari e articolari (Shutterstock.com)

Generalmente è il freddo che mette a dura prova le nostre articolazioni. Ma anche il calore estivo, specie se è eccessivo, può peggiorare uno stato infiammatorio già in atto. Qualunque sia la causa, ci vengono in soccorso dei rimedi naturali che, se opportunamente utilizzati, possono divenire un rimedio coadiuvante anche nella cura di problemi muscolari. Ecco quali sono e come usarli.

Zenzero e peperoncino
A prima vista dà tutta l’idea di sembrare un rimedio irritante, ma non è affatto così. Lo zenzero e il peperoncino, infatti, sono due noti antinfiammatori naturali. È chiaro che vanno usati – ma soprattutto dosati – nel modo giusto. Se utilizzati in eccesso, infatti, non sono esenti da effetti collaterali. Con questi due ingredienti puoi preparare un oleolito fatto in casa che ti aiuterà a ritrovare mobilità a muscoli e articolazioni. Ecco come fare:

  • Munisciti di un vasetto di vetro in cui avrai versato 100ml di olio di iperico;
  • Aggiungi una fettina di zenzero freschissimo e versala all’interno del vasetto di vetro, insieme all’olio. Meglio ancora se lo sminuzzi con una schiaccia aglio;
  • A questo punto puoi unire anche mezzo grammo di polvere di peperoncino. La dose potrebbe variare a seconda del contenuto di capsaicina del peperoncino. Più è piccante, più ne contiene;
  • Chiudi bene il barattolo e scaldalo, a bagnomaria, alla temperatura massima di 40 gradi. In alternativa puoi riporre il barattolo, per 12 ore, in una yogurtiera.   

L’unguento alla canfora
La Canfora è un altro, eccellente, rimedio per ridurre il gonfiore articolare e migliorare l’eventuale rigidità dei muscoli. Inoltre è un ottimo stimolante della circolazione sanguigna e periferica. Applicata costantemente aiuta a drenare il flusso sanguigno e linfatico aiutando la rimozione di tossine che potrebbero aumentare l’insorgenza del dolore. A tale scopo si può preparare un unguento, molto simile al famoso balsamo di tigre. Per preparalo puoi procedere in questo modo:

  • Fai sciogliere a bagnomaria 7 grammi di cera d’api insieme a 15ml di olio di oliva e 10ml di olio di iperico;
  • A parte (sempre a bagnomaria) fai sciogliere 5 grammi di canfora e 2 grammi di mentolo. Durante l’operazione stai molto attento a non inalarne i vapori
  • Quando tutti gli ingredienti sono sciolti unisci la canfora e il mentolo alla cera;
  • Mescola bene fino a raffreddamento
  • Al termine unisci poche gocce di olio essenziale di maggiorana, di rosmarino, di cajeput, di incenso e cannella.

L’olio alla canfora
Per sfruttare al massimo i benefici della canfora puoi anche optare per un olio da applicare sulle zone colpite, in particolare, il rimedio è ottimo contro la rigidità muscolare. Ma vanno evitati massaggi e operazioni fai da te quando si tratta di problemi seri o infiammazioni decisamente accentuate. In tali casi è d’obbligo il consiglio del proprio medico curante. Per preparare l’olio aggiungi 5 ml di canfora sciolta a bagnomaria a 30 ml di olio di calendula e 5 ml di olio di senape. Miscela bene e usalo leggermente intiepidito sulle zone colpite.