23 gennaio 2021
Aggiornato 15:30
Rimedi naturali

Pancia gonfia? I rimedi naturali che ti aiutano a ritrovare la linea

Le tisane che ti aiutano a sgonfiare la pancia e a migliorare la digestione. Economiche e facili da preparare

La pancia gonfia è un problema per molte donne (e uomini). I motivi per cui l’addome tende a lievitare sono molti. Il più comune, però, non è affatto riconducibile all’alimentazione bensì allo stress. La tendenza a pensare troppo e respirare male ne aumenta notevolmente il rischio. Molti ritengono si tratti di intolleranze alimentari ma va sottolineato che raramente si tratta di un problema di questo tipo. Anche in virtù del fatto che la maggior parte non sono mai state scientificamente provate, ma sembrano perlopiù essere un grande business.

Le erbe che aiutano a sgonfiare la pancia
La droga carminativa per eccellenza è il finocchio. Tuttavia dosi elevate possono essere controindicate nei soggetti affetti da epilessia, negli uomini e nelle donne in gravidanza, a causa del contenuto di sostanze che mimano gli ormoni femminili. Escludendo questi casi, il finocchio associato all’anice e al coriandolo aiuta a espellere più rapidamente il gas che si è acculato nell’apparato gastrointestinale. D’altro canto la menta piperita è un ottimo rimedio per spezzare le bolle d’aria facilitandone l’espulsione, per migliorare la digestione e rilassare i muscoli addominali – la cui tensione è spesso causa di gonfiore.

Il ruolo antifermentativo
In alcuni casi è essenziale ridurre le fermentazioni intestinali con rimedi specifici. Tra questi, troviamo in prima linea il timo e i chiodi di garofano che, eliminando parte della componente microbica e disbiotica, aiutano a sgonfiare la pancia.

Ottima anche contro le gastralgie nervose
Come detto, può accadere che molte persone accusino distensione addominale a causa di stress, nervosismo e ansia. Le erbe su descritte sono d’aiuto anche in questi casi anche se – quando si tratta di un problema specifico – è consigliabile aggiungere erbe mirate come i fiori d’arancio. Oltre ad avere un profumo inebriante favoriscono il rilassamento.

Se la causa è la stitichezza
Se il gonfiore addominale è dovuto per lo più a stitichezza si possono adottare diversi stratagemmi, tra cui l’assunzione di senna o aloe in pastiglie che favoriscono lo svuotamento intestinale. In associazione a questa si può assumere una tisana carminativa e un’acqua ricca di bicarbonati e solfati.

Come preparare una tisana carminativa
Per preparare una tisana carminativa avete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • Frutti di Coriandolo (20 g)
  • Frutti di Finocchio (20 g)
  • Frutti di Anice (30 g)
  • Foglie di Timo (15 g)
  • Foglie di Menta piperita (10 g)
  • Chiodi di Garofano (2 o 3)
  • Fiori di Arancio (5 g)

Preparazione
Prendete il finocchio, il coriandolo e l’anice e uniteli insieme versandoli in una busta del pane per migliorarne la miscelazione. A parte, fate la stessa cosa con il timo, i fiori d’arancio e la menta piperita. I chiodi di garofano lasciateli da parte. A questo punto versate in un pentolino (meglio se di coccio) un litro di acqua fredda e aggiungetevi circa due cucchiai da minestra della miscela di finocchio. Accendete il fuoco e portate il tutto a ebollizione per circa un paio di minuti. Spegnete quindi il fuoco e unite un cucchiaio della seconda preparazione (a base di menta, timo e arancio). Dopo alcuni minuti uniti i due chiodi di garofano e chiudete il tutto bene con un coperchio. Dopo una ventina di minuti filtrate e versate in una bottiglia di vetro. Bevete la tisana dieci minuti prima dei pasti principali e durante il resto della giornata. Evitate di bere liquidi prima che sia passata un’ora dal termine del pasto.