Genoma umano

Gli uomini di bassa statura rischiano di diventare calvi prematuramente

Alcuni uomini hanno una maggior probabilità di perdere prematuramente i capelli. Tra questi vi sono quelli di bassa statura e con la pelle chiara

Calvizie e uomini di bassa statura
Calvizie e uomini di bassa statura (Africa Studio | Shutterstock)

BONN - Oltre il danno anche la beffa potrebbero pensare gli uomini di bassa statura. Si sa che di questi tempi – in cui si fa gara a chi è più alto – essere di bassa statura non aumenta poi così tanto la propria autostima. A metterci un carico da undici però, è una ricerca pubblicata recentemente su Nature Communication: gli uomini bassi sono anche più a rischio di calvizie prematura.

Quando si dice nati con la camicia
C’è chi nasce con la camicia e chi non ce l’avrà mai neppure da adulto. E sembra essere un po’ questa la sintesi del risultato di uno studio condotto dall’Università di Bonn. I ricercatori hanno esaminato del materiale genetico di oltre 20.000 uomini cercando di individuare cause e associazioni alla perdita prematura dei capelli. Dai risultati è emerso che sia le cellule immunitarie che il grasso del cuoio capelluto sono coinvolti nella perdita di capelli. E chi è il più fortunato di tutti ad avere tale inclinazione? L’uomo di bassa statura.

Una questione di geni
«Siamo stati in grado di identificare le 63 alterazioni nel genoma umano che aumentano il rischio di perdita prematura dei capelli – spiega l’autore principale dello studio, la dottoressa Stefanie Heilmann-Heimbach – Alcune di queste alterazioni sono state trovate anche in relazione ad altre caratteristiche e malattie, come ridotta statura, insorgenza precoce della pubertà e vari tipi di cancro».

Quali relazioni con altre malattie di salute?
Già da tempo si sa che le persone che hanno una perdita prematura dei capelli hanno anche una maggior predisposizione alle malattie cardiache e cancro alla prostata. Ma dai nuovi dati è emerso che ci sono altri legami con altre patologie e disturbi. Per andare a fondo alla questione i ricercatori hanno esaminato i geni di 11.000 uomini con calvizie precoce e 12.000 con capelli nella norma, provenienti da diversi Paesi.

Tutto confermato?
La ricerca ha confermato i vecchi legami, come per esempio quello della calvizie e il cancro alla prostata. Ma ne ha trovati anche di nuovi come la bassa statura, la pelle chiara e una maggiore densità ossea. «Questi potrebbero indicare che gli uomini con la perdita dei capelli utilizzano meglio la luce solare per sintetizzare la vitamina D. Si potrebbe anche spiegare il motivo per cui gli uomini bianchi, in particolare, perdono i capelli prematuramente», dichiara il Prof. Markus Nothen. Va tuttavia sottolineato che c’è ancora molto da fare per comprendere l’associazione tra genoma, calvizie e rischio di patologie più o meno serie.