4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Dolci rimedi

Arriva la pillola cioccolato che taglia il rischio di infarto, ictus e demenza

Una medicina che tutti vorranno prendere: sono le pillole al cioccolato che proteggono il cuore e l’apparato cardiocircolatorio, prevenendo malattie cardiovascolari ed eventi come infarto (o attacco cardiaco), ictus e anche demenza

Pillole al cacao per prevenire le malattie cardiache
Pillole al cacao per prevenire le malattie cardiache Shutterstock

EUROPA – Il mese scorso l’Unione Europea (UE) ha sancito che il cacao può essere considerato un alimento medicinale. Solo che per ottenere questi benefici effetti bisognerebbe mangiare circa 400 g di cioccolato fondente al giorno –che apporta comunque un bel po’ di calorie. Da qui, ecco arrivare la risposta dei ricercatori, i quali hanno creato delle pillole a base di cacao che sarebbero in grado di proteggere dalle malattie cardiovascolari e da eventi come infarto, ictus e demenza. Una soluzione che sarà gradita a molti.

Presto qui
Il via libera al commercio delle pillole al cacao è ormai cosa fatta nel Regno Unito, ma è probabile che presto lo sarà anche in Italia. Il merito di queste pillole starebbe nei flavanoli contenuti nel cacao che, secondo gli scienziati, sostengono la produzione di ossido nitrico, favorendo il flusso sanguigno. E, come si sa, l’elasticità dei vasi sanguigni è molto importante nella prevenzione delle malattie cardiache e cardiovascolari. Allo stesso modo è importante tenere a bada la pressione arteriosa. E, sempre secondo gli esperti, i flavanoli del cacao così come i polifenoli avrebbero proprietà anti-ipertensive.

I componenti del cacao
Il cacao si ritiene contenga molte sostanze che hanno una specifica azione sull’organismo. Tra queste teobromina e caffeina (metilxantine) che svolgono un’azione tonificante, stimolante la concentrazione, vasodilatatrice e anche diuretica. Poi trovano ammine biogene come tiramina, triptamina, istamina e 2-feniletilamina che hanno azione simile alle metilxantine e agiscono sui vasi sanguigni. La stessa presenza di metilxantine, feniletilamina e serotonina pare abbia effetti antidepressivi. Non mancano i flavonoidi e i flavanoli che hanno azione antiossidante, agiscono sui livelli di colesterolo, migliorando anche la funzionalità dei vasi sanguigni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal