25 maggio 2020
Aggiornato 10:00
Attività fisica e salute

Infezioni batteriche: si prevengono con l’attività fisica

Fare movimento non solo migliora l’umore, scaccia la depressione e l’ansia. Secondo alcuni ricercatori danesi può anche prevenire e ridurre il rischio di infezioni virali e batteriche

L'attività fisica riduce il rischio di infezioni batteriche e virali
L'attività fisica riduce il rischio di infezioni batteriche e virali Shutterstock

ALABORG - L’attività fisica è estremamente importante per la nostra salute. Sempre più ricerche, infatti, avvalorano la tesi che svolgere attività sportiva moderata 4-5 ore a settimana può portare all’organismo tutta una serie di benefici. Tra questi pare vi sia anche la prevenzione delle infezioni batteriche.

Non è necessario fare troppo sport
Per la prevenzione delle infezioni batteriche, l’attività fisica necessaria può essere svolta in maniera moderata o lieve. Niente scuse, quindi, per chi deve lavorare: poche ore a settimana possono essere più che sufficienti e pare si riescano a ottenere risultati ottimali. Ricerche precedenti avevano già dimostrato l’efficacia del movimento nel ridurre le infezioni virali; ora un nuovo studio dimostra che anche le infezioni batteriche possono essere scongiurate.

La vita sedentaria è deleteria
La sedentarietà è nota per causare danni all’organismo. Si va dal rischio cardiovascolare alla riduzione della longevità. Indubbiamente, le persone che svolgono attività fisica hanno una salute di gran lunga migliore rispetto a chi sta ore seduto alla scrivania o sui banchi di scuola. Dai risultati emersi da uno studio condotto dall’Università di Aalborg, in Danimarca, si è potuto constatare che le persone che si svolgevano attività fisica molto lieve o moderata avevano un rischio ridotto del 10 percento di sviluppare infezioni batteriche.

Usa il tuo tempo libero al meglio
Secondo gli scienziati, ottimizzare il tempo libero può essere fondamentale per il proprio benessere. Vietata quindi la TV serale, magari sdraiati sul divano. Meglio una passeggiata dopo cena che, tra le altre cose, sembra ridurre la glicemia. Ma non solo, un po’ di attività fisica nel tempo libero è stata associata a una riduzione dal 21 al 32 percento di cistite conclamata o sospetta.

E le infezioni respiratorie?
Purtroppo non è tutto oro ciò che luccica. Gli scienziati, infatti, non sono riusciti a trovare alcuna relazione con la riduzione delle infezioni del tratto respiratorio. Siano esse virali o batteriche. Insomma l’attività fisica fa bene alla salute ma ha anch’essa ha i suoi limiti – che possono essere in parte superati conducendo uno stile di vita sano ed equilibrato anche in altri ambiti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal