3 aprile 2020
Aggiornato 22:00
Virus

Zika virus: un po' di saliva e dopo 40 minuti sai se sei stato infettato. Ecco il test low cost

Un team di scienziati ha ideato un economico test rapido per sapere se si è stati infettati dal virus Zika. In poco più di mezz'ora e un po' di saliva si ottengono i risultati, con solo 2 dollari di spesa. Intanto ci sono stati due casi di contagio in Emilia Romagna

PHILADELPHIA – Un team di ricercatori della University of Pennsylvania ha sviluppato un test rapido ed economico (circa 2 dollari) per diagnosticare tramite la saliva un'infezione da Zika virus nel giro di 40 minuti. Il test e lo studio sono stati presentati sulla rivista scientifica Analytical Chemistry.

La diffusione preoccupa
Nonostante l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) abbia espresso il parere che non vi sia necessità di rinviare o trasferire le Olimpiadi in Brasile, a causa della presenza del virus Zika, diversi esperti e persone hanno invece mostrato preoccupazione per la sua rapida e, pare, inarrestabile diffusione del virus. Nel frattempo, sono molti gli scienziati al lavoro per trovare una soluzione: che si tratti di un vaccino che rimedi efficaci per prevenire o trattare la condizione, specie per evitare i danni al feto nelle donne in gravidanza.

Una soluzione
Gli attuali metodi diagnostici sono piuttosto elaborati e costosi, in più richiedono apparecchiature altrettanto costose e personale qualificato. Il test sviluppato dai ricercatori Jinzhao Song, Michael G. Mauk, Brent A. Hackett, Sara Cherry, Haim H. Bau e Changchun Liu, si propone dunque come un'alternativa economica e rapida ai test tradizionali. Tra questi, quelli più a basso costo non sono tuttavia in grado di rilevare bassi livelli del virus o dell'infezione e, inoltre, non distinguono lo Zika da virus simili come per esempio la dengue.

Il test
Per assicurarsi che il proprio sistema sia altamente selettivo del virus Zika, senza confonderlo con virus simili, il team di ricerca ha ricercato e poi individuato un tratto di codice genetico che è quasi identico per 19 differenti ceppi del virus Zika, ma non per altri agenti patogeni. In base a questo, hanno poi sviluppato il nuovo test, che ha un costo materiale di 2 dollari e abbisogna soltanto di un po' di acqua per funzionare. Prelevando un po' di saliva della persona, si può rilevare se è presente la sequenza genetica specifica del virus Zika. Un colorante presente nel test, diviene blu entro 40 minuti quando rivela la presenza, anche molto bassa, dell'infezione.

I due casi in Emilia Romagna
Durante un viaggio all’estero, due turisti residenti a Modena e Correggio hanno contratto il virus Zika.
Il virus della zanzara 'tigre' arriva anche in Emilia, e così partono subito le disinfestazioni per annientare le zanzare e il potenziale pericolo che portano con sé. Dalle Aziende Usl di Reggio Emilia e Modena è arrivata ieri la conferma della diagnosi di malattia da Zika per due persone, uomo e donna, residenti rispettivamente nei Comuni di Modena e Correggio. Le condizioni dei due infettati per ora non destano preoccupazione, tuttavia l'episodio è bastato per far scattare l'allerta, specie per coloro che rientrano da zone dove è già accertata la presenza del virus.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal