26 marzo 2019
Aggiornato 06:30
Yoga e salute

Lo yoga combatte ansia, depressione, malattie cardiovascolari, diabete. Le conferme dalla scienza

Le ricerche scientifiche che indicano la pratica dello yoga come un trattamento salutare utile nei pazienti che soffrono di ansia, ipertensione, colesterolo alto e diabete

I benefici dello yoga
I benefici dello yoga

Lo yoga è arrivato in Occidente in maniera delicata e silenziosa, eppure negli ultimi anni è scoppiato un vero e proprio boom. Oggi, in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga, non si può non parlare di questa antichissima disciplina che cattura l’anima e il cuore delle persone che amano prendersi cura di sé e stare bene. A differenza di ciò che si tende a pensare, lo yoga non è solo esibizionismo nelle posture da circensi. Gli asana, infatti, sono solo una minuscola parte di un percorso interiore ben più ampio. La parte fisica – più conosciuta nel mondo occidentale – comprende anche la respirazione controllata (pranayama), e meditazione (dyana). Le ricerche scientifiche negli ultimi decenni si sprecano e le conferme sono sempre più numerose: lo yoga può essere un importante aiuto per il benessere del nostro organismo.

Combatte ansia e depressione
L’esecuzione di posture yoga – altrimenti dette asana – sembrano essere un ottimo coadiuvante nel combattere l’ansia. Il motivo? Viene aumentato un ormone chiamato ossitocina che migliora il tono dell’umore. È quanto emerge da una ricerca [1] condotta dal National Institute of Mental Health and Neuro Sciences (NIMHANS) di Bangalore. Dai risultati è emerso come gli operatori sanitari di pazienti schizofrenici particolarmente stressati dal loro lavoro possano trovare un grande beneficio con la partica dello yoga. Risultati simili si ottengono nei pazienti malati di cancro.

Riduce il rischio di malattie cardiovascolari e riduce il peso corporeo
Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Preventive Cardiology, lo yoga aiuta a ridurre il peso corporeo – i volontari hanno perso mediamente due chilogrammi – riducendo al tempo stesso anche il rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione e colesterolo alto. I ricercatori hanno concluso che lo yoga migliora la gestione dei pazienti della pressione alta, aiuta le persone a eliminare dolore e le preoccupazioni associati a un intervento chirurgico di bypass. Tuttavia, Ravi R Kasliwall, dell’unità di cardiologia preventiva presso il Medanta-The Medicity, avverte: «Però non bisogna mai interrompere l'assunzione di farmaci da prescrizione solo perché si sta meglio o si è perso peso».

Migliora la salute dei pazienti diabetici
Secondo uno studio condotto nel 2014 dall’AIIMS (All India Institute Of Medical Science), la pratica dello yoga migliorerebbe la salute generale dei pazienti diabetici e il controllo dell’insulino-resistenza. Ovviamente, anche in questo caso la disciplina non può considerarsi in alcun modo un sostituto dei farmaci, piuttosto un coadiuvante.

[1] Int J Yoga. 2012 Jul-Dec; 5(2): 85–91. doi:  10.4103/0973-6131.98212 PMCID: PMC3410202 Yoga therapy for Schizophrenia N Gangadhar Bangalore and Shivarama Varambally

[2] Prediabetes and type 2 diabetes mellitus: Evidence for effect of yoga  Viveka P Jyotsna Department of Endocrinology and Metabolism, All India Institute of Medical Sciences, Ansari Nagar, New Delhi, India