24 maggio 2019
Aggiornato 06:30
Rimedi naturali per la tua salute

Infiammazione cronica: 3 rimedi naturali che non ti aspetti

L’infiammazione cronica può essere molto pericolosa per la salute. Ma prevenirla e ridurla si può, anche in modo semplice e naturale. Ecco come

Gli antiinfiammatori naturali
Gli antiinfiammatori naturali ( Shutterstock )

Come tutte le patologie a carattere cronico, il problema è riuscire a conviverci senza intaccare il proprio livello di vita. Di norma, l’infiammazione cronica è generata da un tentativo di autoriparazione dell’organismo, non andato a buon fine. In molti casi la difficoltà sta nel fatto che non si è riusciti a risalire alla causa scatenante. I sintomi sono estremamente vari, anche se il più tipico è il dolore. L’utilizzo di farmaci antinfiammatori e antidolorifici, spesso non fanno altro che aggravare la situazione pur riuscendo a mitigare la sintomatologia. Tuttavia, insieme al proprio medico curante, si può provare ad associare terapie parallele che aiutino a debellare l’infiammazione cronica alla radice.

Boswelia carterii e serrata, l’antinfiammatorio per eccellenza
Le boswelie, alias incenso, esistono dalla notte dei tempi. E da sempre si usano per la cura di numerosi disturbi di tipo cronico, specie della medicina ayurvedica. Il principio attivo più importante è l’acido boswelico che è in grado di inibire il processo di 5-lipossigenasi – coinvolto nell’infiammazione – alla stregua di farmaci chimici. Alcune recenti ricerche [1,2,3] lo indicano un ottimo rimedio contro l’artrite reumatoide, il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e l’asma bronchiale. Pur avendo attività simile a farmaci di sintesi, gli effetti collaterali sono di gran lunga inferiori.

Curcuma, per infiammazione cronica e Alzheimer
Ormai è diventata una moda aggiungere un pizzico di curcuma ai propri piatti. Ma un prodotto di qualità possiede realmente importanti virtù terapeutiche utili anche contro l’infiammazione cronica e l'Alzheimer. Recenti studi attribuiscono alla curcumina – il suo principale principio attivo – una marcata attività antiossidante. L’infiammazione cronica, ricordiamolo, può portare a diabete, cancro, malattie cardiovascolari, infiammazioni intestinali e disturbi neurologici. La curcuma sembra essere in grado di contrastare la comparsa di tali patologie in maniera efficace riducendo lo stress ossidativo [4,5].

Astaxantina, il re dei carotenoidi
Si tratta di un pigmento estratto da alcune micro-alghe chiamate Haematococcus. Non è considerato potente come l’incenso e la curcuma, ma è comunque tra gli antiinfiammatori più forti tra i rimedi naturali. Riduce lo stress ossidativo e protegge dalle radiazioni UV. Numerosi studi hanno dimostrato che la astaxantina è utile nella prevenzione e nel trattamento di malattie infiammatorie croniche, sindrome metabolica, diabete, malattie cardiovascolari, cancro, infertilità, malattie neurodegenerative e insufficienza renale acuta [6].

Tutti i trattamenti andrebbero associati allo zenzero
Grazie al gingerolo contenuto nello zenzero, è possibile aumentare l’attività antinfiammatoria dei rimedi sopra elencati. In particolare se l’infiammazione coinvolge anche le articolazioni o causa dolore neuropatico. Questo è quanto suggerisce uno studio pubblicato su Journal of Natural Products e uno pubblciato su Phytoterapia Research.

 [1] Planta Med. 2006 Oct;72(12):1100-16. Boswellic acids in chronic inflammatory diseases. Ammon HP1.

[2] Indian J Pharm Sci. 2011 May;73(3):255-61. doi: 10.4103/0250-474X.93507. Boswellia serrata, a potential antiinflammatory agent: an overview. Siddiqui MZ1.

[3] Wien Med Wochenschr. 2002;152(15-16):373-8. [Boswellic acids (components of frankincense) as the active principle in treatment of chronic inflammatory diseases].

[4] Molecules. 2015 May 20;20(5):9183-213. doi: 10.3390/molecules20059183. Curcumin, inflammation, and chronic diseases: how are they linked? He Y1, Yue Y2, Zheng X3,4, Zhang K5, Chen S6, Du Z7.

[5] Biofactors. 2013 Jan-Feb;39(1):69-77. doi: 10.1002/biof.1066. Epub 2012 Dec 22. Curcumin in inflammatory diseases. Shehzad A1, Rehman G, Lee YS.

[6] Mol Nutr Food Res. 2011 Jan;55(1):150-65. doi: 10.1002/mnfr.201000414. Epub 2010 Nov 18. Potential health-promoting effects of astaxanthin: a high-value carotenoid mostly from microalgae. Yuan JP1, Peng J, Yin K, Wang JH.