20 settembre 2021
Aggiornato 23:00
L'intervista al Corriere della Sera

Meloni: «Draghi al Colle? Non credo sia suo obiettivo»

Il Presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: «Non vedo ragioni per un secondo mandato a Mattarella. Green pass? Il Governo scarica le proprie responsabilità»

Il Presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni
Il Presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni ANSA

«Non vedo ragioni per un secondo mandato a Mattarella, che lui stesso ha giustamente escluso. Napolitano è stato un unicum, non credo possa diventare prassi rieleggere lo stesso presidente. Draghi avrebbe di positivo che poi si andrebbe a votare, ma anche per questo non vedo lavorìo per averlo al Quirinale e non credo nemmeno che il Colle sia il suo obiettivo». Così la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni in una intervista sul Corriere della Sera.

«Do per scontato che saremo uniti» con gli alleati Lega e Forza Italia «non per avere per forza un presidente di centrodestra, ma perché se ne elegga uno super partes che faccia l'interesse del Paese».

«Green pass? Il Governo scarica le proprie responsabilità»

«Il governo sta scaricando le proprie responsabilità su chi non ha i mezzi o l'autorità per fare da controllore». La leader di Fratelli d'Italia ritiene il green pass «una normativa senza senso che sta compromettendo la stagione turistica, che non aiuta a superare l'emergenza e che crea problemi di privacy».

«Durigon? Non avrei toccato i nomi di Falcone e Borsellino»

«Al di là del merito sull'intitolazione del parco a questa o quella personalità, non avrei toccato due nomi come quelli di Falcone e Borsellino». Così la leader di Fratelli d'Italia in merito alla vicenda del sottosegretario leghista Claudio Durigon. «Per quanto riguarda mozioni o dimissioni, mi sembra che abbiamo cose molto più importanti di cui occuparci. Per dire, la sinistra si scandalizza per la toponomastica e molto meno per i suoi dirigenti che a Latina sono coinvolti nello scandalo di Concorsopoli».