8 agosto 2020
Aggiornato 05:30
Centrodestra

Regionali, il «passo indietro» di Salvini facilita l'accordo

Per il centrodestra Caldoro in Campania, Fitto in Puglia e Acquaroli nelle Marche superano le resistenze leghiste. Alla Lega Ceccardi in Toscana e Zaia in Veneto. Confermato anche Toti in Liguria

Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini durante una manifestazione del centrodestra
Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini durante una manifestazione del centrodestra ANSA

Il centrodestra ha chiuso l'accordo sui candidati per le prossime regionali di settembre. Lo annunciano Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi in una nota congiunta. «Il centrodestra - spiegano i leader di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia - ha individuato la squadra migliore per vincere le elezioni nelle Regioni che andranno al voto a settembre e, soprattutto, portare il buongoverno in quelle che oggi sono male amministrate dalla sinistra».

«I candidati del centrodestra saranno: Francesco Acquaroli per le Marche, Stefano Caldoro per la Campania, Susanna Ceccardi per la Toscana, Raffaele Fitto per la Puglia». Nomi che «si aggiungeranno alla squadra dei governatori uscenti che, dopo eccellenti prove di governo, sono stati confermati: Giovanni Toti in Liguria e Luca Zaia in Veneto».

«Il centrodestra - fanno sapere i tre leader - esprimerà candidati unitari anche alle comunali. L'accordo raggiunto, in un clima di grande collaborazione, prevede che la Lega indichi i candidati in alcune città del centro-sud fra cui Reggio Calabria, Andria, Chieti, Macerata, Matera, Nuoro, mentre Forza Italia e Fratelli d'Italia esprimeranno candidati in altre città al voto. I partiti si sono impegnati a prestare grande attenzione al momento della compilazione delle liste a tutti i livelli: saranno di qualità sotto ogni aspetto».

Salvini: «Non ci sono Regioni inespugnabili»

«Io gioco sempre per vincere, non ci sono regioni inespugnabili. Abbiamo vinto in Umbria dopo 50 anni di sinistra. Stasera e domani sarò in Toscana con Susanna Ceccardi che è stata un ottimo sindaco, uno dei primi sindaci donna della Lega e del centrodestra in Toscana e credo che abbia tutte le carte in regola per diventare collega di Toti tra tre mesi». Lo ha detto oggi a Genova il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando delle prossime Regionali dopo aver incontrato il governatore ligure Giovanni Toti.

«Se in Liguria ci sono problemi di infrastrutture - ha aggiunto Salvini - ricordo che c'è l'attuale governatore di sinistra della Toscana indagato per un appalto da 4 miliardi di euro perché hanno avuto la geniale idea di appaltare ai francesi il trasporto pubblico locale». Il segretario del Carroccio si è poi soffermato sulle elezioni comunali. «Avere candidati sindaci della Lega a Reggio Calabria, Matera, Andria, Milazzo, Macerata o Chieti - ha sottolineato Salvini - fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile».

Gelmini: «Grande squadra, sarà vera ripartenza per l'Italia»

«Centro-destra trova la quadra e candida una grande squadra: le regionali di settembre saranno la vera ripartenza democratica del Paese. Forza Caldoro, Fitto, Toti, Acquaroli, Ceccardi, Zaia... Riprendiamoci l'Italia». Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

«La conferma della candidatura di Stefano Caldoro alla presidenza della Regione Campania è una vittoria del Presidente Berlusconi che aveva avanzato questa designazione già molti mesi fa. A Caldoro, che di certo saprà guidare al meglio la coalizione di centrodestra in questo importante appuntamento elettorale, un grande in bocca al lupo». Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.

Lollobrigida: «In bocca al lupo ai candidati»

«Un grande in bocca al lupo a tutti i candidati presidente di Regione del centrodestra che in autunno si confronteranno con l'appuntamento elettorale. Le indubbie capacità dei candidati, la qualità dei programmi e l'unità della coalizione sono sempre state le linee guida che hanno mosso l'impegno e le intenzioni di Fratelli d'Italia. Per questo motivo ringraziamo il presidente Giorgia Meloni che con grande lungimiranza e determinazione ha lavorato quotidianamente in questa direzione, individuando e indicando in Francesco Acquaroli e Raffaele Fitto le migliori esperienze umane e politiche per liberare finalmente le Marche e la Puglia dal malgoverno delle sinistre». Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.