31 maggio 2020
Aggiornato 09:30
Emergenza coronavirus

Mattia Santori: «Le Sardine sono a favore di una patrimoniale civica»

Il fondatore delle Sardine: «Con questa Ue c'è sempre la sensazione che ripagherai cara la solidarietà. Salvini e Meloni sono invece inopportuni per il loro tentativo di cercare il pelo nell'uovo»

Mattia Santori, tra i fondatori del Movimento delle Sardine
Mattia Santori, tra i fondatori del Movimento delle Sardine ANSA

ROMA - «Con questa Ue c'è sempre la sensazione che la solidarietà che ricevi oggi poi la ripagherai cara, è la stessa sensazione che ho provato quando ero in Grecia...». Lo ha detto uno dei fondatori delle Sardine, Mattia Santori, intervistato a Otto e mezzo su La7. «Se non parlassimo di patrimoniale ma di prestito di solidarietà le persone avrebbero un altro atteggiamento», ha aggiunto ribadendo che «le Sardine sono a favore di una patrimoniale civica».

«Conte ne esce bene come buon padre famiglia»

«Conte ne sta uscendo bene perchè ha il senso di responsabilità di un buon padre di famiglia, le persone capiscono chi davvero sta lavorando per il Paese» anche se «nella fretta e nella confusione. In una situazione difficile credo che stia facendo tutto il possibile, la direzione è giusta», ha concluso riguardo al Premier Conte. «Salvini e Meloni sono invece inopportuni», anche «per il loro tentativo di cercare il pelo nell'uovo» in ogni documento del governo «o ordinanza del ministero», «in un momento come questo».

«Non siamo spariti, pronti al futuro»

«Non siamo spariti, ma ben presenti, abbiamo deciso di fare meno rumore perchè questo periodo storico richiede più silenzio e operosità». Lo ha detto Mattia Santori ricordando il valore politico delle piazze e dello stare insieme che è stato alla base del movimento delle Sardine. «In questo momento di separazione dei corpi fisici per noi è un momento difficile, ci stiamo riorganizzando all'interno e ci stiamo preparando per il futuro», ha osservato Santori.

Fratoianni: «Reddito universale tassando grandi ricchi»

«L'emergenza sanitaria si protrae e con essa si protraggono le misure di contenimento, e la crisi sociale. È necessario garantire un reddito universale che tuteli tutti e tutte». Lo afferma Nicola Fratoianni, leader di Sinistra Italiana e deputato di Leu in un video che appare su Facebook e Twitter. «Per farlo oltre alla mobilitazione necessaria e non più rinviabile dell'Europa, servono anche scelte coraggiose nel nostro Paese. È l'ora di immaginare una tassazione sulle grandi ricchezze che inneschi un meccanismo di solidarietà», aggiunge Fratoianni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal