14 novembre 2019
Aggiornato 08:00

Maria Elena Boschi attacca sulla manovra: «Il Pd sta diventando il partito delle tasse»

La Deputata di Italia Viva: «Noi siamo diversi da Zingaretti e siamo contrari ad un'alleanza strutturale con il MoVimento 5 Stelle»

Video Agenzia Vista

FIRENZE - «Il Partito Democratico sta diventando il partito delle tasse, e noi non siamo il partito delle tasse». Lo ha detto Maria Elena Boschi, parlando con i giornalisti alla Leopolda. Boschi ha annunciato richieste come quella per cancellare la sugar tax. "Noi presenteremo emendamenti per eliminare la sugar tax». Da Italia Viva, ha comunque precisato Boschi, non arriva «nessun ultimatum ma solo le nostre proposte. C'è un popolo che va ascoltato. Abbiamo ribadito che vanno utilizzate le risorse di Quota 100 per il sostegno alle famiglie. E' normale quando si lavora insieme in maggioranza fare delle proposte e chiedere insieme di cambiare parti di provvedimenti», ha aggiunto Boschi. «Penso sia normale trovarsi d'accordo su alcune materie. Per me, ad esempio, è ragionevole rivedere il regime forfettario sulle partite Iva ed eliminare la sugar tax. Credo faccia parte del dibattito in Parlamento. Va bene essere leali e sostenere il governo, ma anche dare un contributo positivo senza alzare toni e proteste», ha concluso Boschi.

«Diversi da Zingaretti, no ad alleanza strutturale con M5s»

«Sono convinta e lo ribadisco che questa alleanza di governo è a termine, fino alla fine della legislatura. Poi saremo avversari alle prossime elezioni politiche e credo che questo ci differenziamo in modo netto dal Pd, da Zingaretti perché non siamo per un'alleanza strutturale col M5S. Siamo alleati leali di un governo in cui vogliamo anche poter far sentire la nostra voce, soprattutto di migliaia di persone che sono qua a lanciare proposte, idee in modo costruttivo», ha aggiunto. «Credo che anzitutto il M5S abbia cambiato i toni, che è già un elemento positivo per il dibattito pubblico per il nostro Paese e perché penso che anche i cittadini possano rivendicare la possibilità di fare proposte, di rivendicare le proprie idee ma con toni diversi, più civili. Stiamo cercando di lavorare insieme, nell'interesse del paese».