17 ottobre 2019
Aggiornato 12:00

Renzi: «Se manda a casa Salvini, l'Italia torna protagonista»

L'ex Premier, Matteo Renzi: «L'Europa deve cambiare linea economica adesso». Valente: «Sefve discontinuità anche su diritti delle donne»

Matteo Renzi
Matteo Renzi ANSA

ROMA - «L'Europa deve cambiare linea economica adesso. In Germania arriva la recessione: l'export non basta. Brexit sarà un disastro per tutti. Lo scontro Usa-Cina ci vede alla finestra. Ora è tempo di investimenti, non di austerity. Se manda a casa Salvini, Italia torna protagonista». Lo scrive su twitter l'ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Valente: «Discontinuità anche su diritti donne»

«Siamo tutti d'accordo che se un governo deve nascere dalle ceneri della disastrosa esperienza Lega-M5S la prima dote che deve portare con sé è la discontinuità. Lo deve essere su molti fronti ma mi permetto di sottolinearne uno in particolare: quello dei diritti e delle libertà delle donne». Lo ha scritto in un post su Fb la senatrice Valeria Valente, presidente della commissione di inchiesta parlamentare per il femminicidio.

Maran: «Governo non ad ogni costo»

Non un governo «a ogni costo», ma «se è davvero indispensabile fare delle azioni che allunghino la legislatura le può fare anche un Conte bis di minoranza, senza che il Pd si mescoli ai 5 Stelle cui ci siamo opposti con forza fino a ieri». Lo ha scritto su Facebook l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano, Pierfrancesco Maran, uomo forte della giunta di Beppe Sala ed esponente di spicco dei dem milanesi.

Conte bis di minoranza

«Continuo a non credere si debba fare un governo ad ogni costo e che il Pd debba per forza farne parte alleandosi con chi ha obiettivi tanto diversi», ha spiegato Maran che ha lanciato via social l'idea di un «Conte bis di minoranza». Se alla fine invece il Pd dovesse andare al governo con i pentastellati «faremo di tutto perché il Governo produca dei cambiamenti effettivi rispetto all'esecutivo precedente, perché da ogni situazione bisogna tirare fuori il meglio per il Paese», ha chiosato Maran.