15 settembre 2019
Aggiornato 16:30

Gelmini: «Paese reclama una guida di centrodestra»

Il Presidente dei Deputati di Forza Italia: «Risultati indicano trend chiaro e inequivocabile». Carfagna: «Bene centrodestra, ora al lavoro». Bernini: «Successo in Emilia Romagna»

Video Agenzia Vista

ROMA - «Il Paese reclama una guida di centrodestra. I risultati dei ballottaggi delineano un trend chiaro e inequivocabile. Sono state premiate scelte coraggiose e condivise, l'ennesima dimostrazione che la nostra classe dirigente è espressione di buon governo, apprezzata perché capace, competente e affidabile. Quello di oggi non è un punto di arrivo, ma di partenza e parlare di altri scenari, diversi da un centrodestra unito, anche a campagna elettorale conclusa, è una inutile perdita di tempo che non porta da nessuna parte. Perchè con il successo di ieri ai ballottaggi, le vittorie al primo turno e il filotto di regioni conquistate in questo anno, il centrodestra si conferma l'unica alleanza politica credibile». Così Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.

Carfagna: «Bene centrodestra, ora al lavoro»

«In bocca al lupo e buon lavoro a tutti i neo sindaci. Il centrodestra ha nuovamente dimostrato di essere una proposta credibile e strutturata ed è riuscito a vincere in molti Comuni importanti. Adesso bisogna solo rimboccarsi le maniche e lavorare per chi ci ha dato fiducia». Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e Deputata di Forza Italia, su Twitter.

Bernini: «Successo in Emilia Romagna»

«L'avanzata del centrodestra nei Comuni sopra i 15mila è importante e senza discussioni: il centrodestra è salito da 39 a 89, e il centrosinistra è invece sceso da 149 a 100. Una tendenza confermata dai ballottaggi nei Comuni capoluogo, finita 7-6 per il centrodestra con i successi storici nei fortini rossi di Ferrara e Forlì. Si completa così un quadro che aveva già visto il centrodestra prevalere in tutte le regioni in cui si è votato, e che conferma così le indicazioni di tutti i sondaggi secondo cui la coalizione otterrebbe un'ampia maggioranza nel nuovo Parlamento». Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

Deborah Bergamini
Deborah Bergamini (ANSA)

Bergamini: «Centrodestra vince unito»

«Anche questa tornata di ballottaggi ci consegna la necessità di tenere sempre presente che la nostra unità ci rende vincenti. La Lega infatti da sola non avrebbe vinto quasi in nessun comune». Lo afferma Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia, commenta il risultato elettorale ai microfoni di Radio Anch'io. «Inoltre - prosegue l'esponente azzurra - degli 11 capoluoghi vinti dal centrodestra, 5 sono guidati da sindaci espressione di Forza Italia, testimonianza della centralità che Forza Italia riveste all'interno della coalizione». «In Italia vince il centrodestra compatto. E vincerà ancora. Non esistono più roccaforti, né geografiche, né ideologiche. Chi amministra le nostre città non può più pensare di farlo basandosi su rendite di posizione. Lo dimostra - spiega ancora Bergamini - il caso di Livorno, dove si riponevano grandi speranze nei confronti del sindaco grillino Nogarin, e dopo 5 anni il disastro dei 5Stelle è servito solo a riconsegnare la città alla sinistra». E su una ipotetica alleanza esclusiva Lega - Fdi, La deputata azzurra sostiene che «sarebbe solo un grande regalo alla sinistra».