24 febbraio 2019
Aggiornato 06:00
Europee 2019

Di Maio e i sondaggi sul voto europeo: «Su tutti i governi si abbatterà uno tsunami»

Le convinzioni del vicepresidente del Consiglio: «Quello che è successo a Pd e Forza Italia in Italia il 4 marzo succederà ai partiti popolari e socialisti in tutta Europa il 26 maggio»

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio ANSA

TERAMO - «Sicuramente le elezioni europee saranno importantissime in tutta Europa non solo per l'Italia. In Italia il 4 marzo i cittadini italiani hanno provocato uno tsunami che si abbatterà su tutti i governi europei nei prossimi mesi». Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio a Teramo conversando con i giornalisti mentre passeggiava per il mercato cittadino.

Non staremo con i partiti italiani

«Io sto vedendo i sondaggi nei vari paesi europei e non c'è una forza politica tradizionale che se la passi bene. Quello che è successo a Pd e Forza Italia in Italia il 4 marzo succederà ai partiti popolari e socialisti in tutta Europa il 26 maggio. Questo ci deve fare ben sperare. Noi come movimento staremo in un gruppo che non sarà né di destra né di sinistra. Non staremo con i partiti italiani. Stiamo creando una forza politica europea che si fonda su più lavoro, più diritti sociali, democrazia diretta».

Dl Dignità? Posti stabili stanno aumentando

«Stamattina un giornale del Veneto dice che in Veneto, dove il decreto dignità era stato criticatissimo, sono aumentati i posti di lavoro e sono aumentati quelli stabili facendo crollare quelli a tempo determinato. Con il reddito di cittadinanza, che è una riforma epocale, formiamo i giovani e i meno giovani che non hanno lavoro e che non hanno le competenze per fare un nuovo lavoro per reinserirli lavorativamente. Con quota 100 liberiamo un milione di posti di lavoro. Questi sono tre provvedimenti che ho firmato e che sono solo il punto di partenza. I dati ci daranno ragione».