5 giugno 2020
Aggiornato 16:00
Politiche europee

Salvini e Orban lanciano insieme la sfida a Germania e Francia

Il ministro dell'Interno nella sua conferenza stampa congiunta con il premier ungherese: "Siamo vicini a una svolta storica a livello continentale»

MILANO – Il governo italiano sta lavorando con quello tedesco per trovare un'intesa sulla riammissione dei migranti secondari. Lo ha affermato il ministro dell'Interno Matteo Salvini nella conferenza stampa al termine del suo incontro con il premier ungherese Viktor Orban. «È vero che stiamo lavorando da settimane col governo tedesco – ha detto Salvini – è vero che l'accordo è a portata di mano, l'importante e l'ho detto è che per l'Italia sia a saldo zero ovvero possiamo riammettere nel nostro paese i cosiddetti migranti secondari a fronte di un ricollocamento e allontanamento dal nostro paese di uno stesso numero di migranti».

Stoccata ai francesi
«Cambiare i trattati europei non solo in tema di immigrazione rimane una priorità mia e del nostro governo, sul tema immigrazione chiediamo la collaborazione in primis ai grandi paesi e ai paesi confine con noi, e quindi alla Francia, visto che il presidente Macron, che è ai minimi storici della popolarità in patria, passa il suo tempo a dare lezioni ai governi stranieri il primo che dovrebbe dimostrare la sua sensibilità e solidarietà è il presidente francese riaprendo il confine di Ventimiglia, e questo lo può fare anche domani mattina», ha concluso Salvini.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal