23 febbraio 2020
Aggiornato 22:00
Giustizia e politica

Il sindaco di Arezzo vuole denunciare Maria Elena Boschi

Il primo cittadino, Alessandro Ghinelli, intervistato da Klaus Davi, ha detto di star valutando un'azione giudiziaria per danno d'immagine dopo il caso Etruria

ROMA - Il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli (Forza Italia), intervistato da Klaus Davi ha detto di star valutando azioni legalui nei confronti della sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, perché avrebbe danneggiato l'immagine della sua città con i suoi comportamenti riguardo la vicenda Banca Etruria. «Non sono in grado di dare cifre ma sono mesi che, del tutto immeritatamente, il brand Arezzo, sulla stampa italiana e internazionale, nei telegiornali della Cnn, sulla tv tedesca, sui giornali francesi, spagnoli perfino cinesi, viene associato alle vicende della famiglia Boschi, a storie di presunte truffe dei risparmiatori e manipolazioni. Per questo riteniamo l’atto un segnale anche verso i cittadini infangati internazionalmente dalla Boschi e dalla sua famiglia senza aver fatto assolutamente nulla per meritarlo. Il ricavato della causa lo destinerò totalmente al ristoro dei cittadini che hanno perso tutto con l’azzeramento di Banca Etruria«.