21 ottobre 2019
Aggiornato 12:30
Arrivo previsto per le 18.30

Roma blindata si prepara ad accogliere Donald Trump, tra transenne e massima sicurezza

Una Roma blindata aspetta Donald Trump. Un piano di massima sicurezza è stato messo a punto per la visita del presidente degli Stati Uniti, con misure di sicurezza elevate nelle zone in cui passeranno il tycoon e la First Lady

ROMA - Una Roma blindata aspetta Donald Trump. Un piano di «massima sicurezza» è stato messo a punto per la visita del presidente degli Stati Uniti, con misure di sicurezza elevate nelle zone in cui passerà il tycoon. Le sedi istituzionali e gli obiettivi considerati sensibili, come Vaticano e Quirinale, dove Trump si recherà sono già altamente presidiati. Nelle aree circostanti sono previste interdizioni al traffico, controlli e bonifiche (con divieto di sosta e parcheggio, rimozione cassonetti) anche con artificieri e unità cinofile. Stessi divieti di parcheggio e fermata e possibili disagi alla circolazione con chiusira al traffico di alcune strade ai Parioli, nella zona di Villa Taverna. La «Green Zone» comprende piazza della Repubblica, Villa Borghese, viale delle Belle Arti, centro storico (escluso Trastevere e Campo de Fiori) piazza Navona, piazza Venezia, Circo Massimo, Fori Imperiali e Colosseo.