19 gennaio 2020
Aggiornato 19:00
Emiliano ha cambiato di nuovo idea

Caos Pd, Emiliano resta e sfida Renzi alla segreteria

'Mi candido alla segreteria del Pd, perché questa è casa mia, è casa nostra e nessuno può cacciarmi o cacciarci via' ha detto il governatore della Regione Puglia sfidando il dimissionario Renzi

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/02/20170221_video_19590295.mp4

ROMA - "L'avrei voluto fare in assemblea, ma il rispetto che ho avuto nei confronti di Enrico Rossi e Roberto Speranza in quella sede non me l'hanno consentito. Io stasera più che parlarvi delle regole e di tutto il resto, vi ribadisco quello che dissi al segretario concependolo lì per lì, non era previsto. Vi ribadisco che mi candiderò alla segreteria del Partito Democratico. Mi candido alla segreteria del Pd, perché questa è casa mia, è casa nostra e nessuno può cacciarmi o cacciarci via": questo l'intervento di Michele Emiliano, ex sindaco di Bari e attuale presidente della Regione Puglia, alla direzione nazionale del Partito democratico.