15 luglio 2020
Aggiornato 07:30
Lega Nord

Salvini: «La Rai versi i 6 milioni di Sanremo ai terremotati»

Diretta Facebook da Aosta per il segretario della Lega Nord, che ha ricordato la «passerella» del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Macerata dove si è recato per incontrare i sindaci delle zone colpite dal sisma in centro Italia

AOSTA - Diretta Facebook da Aosta per il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, che si è recato nel capoluogo valdostano per partecipare alla Fiera di Sant'Orso che ogni anno riunisce artigiani da tutta Italia. Il leader del Carroccio ha ricordato la «passerella» del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Macerata dove si è recato per incontrare i sindaci delle zone colpite dal sisma in centro Italia.

«Bravo il sindaco che ha disertato l'incontro con Mattarella»
Il pensiero dell'eurodeputato è andato proprio ad un primo cittadino, Filippo Saltamartini di Cingoli, che ha abbandonato il Rettorato dell’Università di Camerino poco prima dell'intervento del capo dello Stato perché a tre mesi dal terremoto si è detto stufo di tante chiacchiere alle quali non sono seguiti fatti concreti (qui il video). Salvini si è detto solidale con il sindaco che se n'è andato per non sentire «le chiacchiere di chi può fare e non fa», come i tanti «Gentiloni, Boldrini, Mattarella e Renzi» che sono alla guida «spero ancora per poco di questa Italia». Il segretario della Lega Nord ha insistito: «Chiacchiere da voi non ne accettiamo, accettiamo soldi, fatti, strade, scuole, spazzaneve».

«La Rai versi i 6 milioni di Sanremo ai terremotati»
Il numero uno del Carroccio ha proseguito la sua riflessione sui terremotati ricordando che a breve si aprirà il Festival di Sanremo e chiedendo che la Rai devolva a lro in beneficenza i sei milioni di euro che pensa di incassare dalla manifestazione canora. «Ho chiesto ufficialmente l'impegno della Rai perché quei sei milioni li guadagna grazie a denaro pubblico che è il canone di noi cittadini. Bene quei sei milioni di euro li accrediti subito su un conto corrente per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto, dalla neve e dal gelo».