19 luglio 2019
Aggiornato 04:00
Turismo

Torino, nel 2018 cresce l’occupazione negli hotel della città: decisivi i grandi eventi

La Camera di Commercio ha resi noti i risultati del 2018, in cui si registra un +1,9% di occupazione rispetto all’anno precedente. Bene anche i ricavi

TORINO - Volano gli hotel Torinesi: è stato un 2018 piuttosto positivo per il settore alberghiero torinese. Crescono infatti il tasso di occupazione (+1,9%), il prezzo di vendita delle camere (+1,2%) e i ricavi (+3,1%). A fare da traino sono i grandi eventi: il Salone del Libro (+26,1% dei ricavi), il Salone dell’Auto e il Bocuse d’Or (+25,4%) e Terra Madre e Salone del Gusto (+25% circa). Positivo per Torino anche l’arrivo di Ronaldo all’ombra della Mole.

I dati spiegati dal presidente della Camera di Commercio

I dati sono dell'Osservatorio alberghiero della Camera di Commercio e di Turismo Torino. «Oggi ho incontrato la sindaca Appendino e l'assessore al Turismo Sacco per mettere a punto le linee per il 2019. C'è spazio per crescere ancora», afferma il presidente della Camera di Commercio Vincenzo Ilotte ad Ansa.

Migliora reputazione sul web

Migliora anche la reputazione degli hotel sul web (da 81 a 82,1 punti). Tra le Città straniere Torino supera Lione e si avvicina a Edimburgo, Vienna e Siviglia. In Italia i valori sono vicini a quelli di Bologna e Milano. Il 74% dei visitatori proviene dall'Italia, il 26% dall'estero.