21 agosto 2019
Aggiornato 21:30

Tajani pronto alle «barricate»: nostra opposizione sarà durissima

Il vicepresidente di Forza Italia: «Sulla manovra con la Ue il governo ha sbagliato». Gelmini: «Incalzeremo maggioranza su fondi disabili». Cattaneo: «Governo mortifica giovani, speranze e solidarietà»

Silvio Berlusconi e Antonio Tajani
Silvio Berlusconi e Antonio Tajani ANSA

ROMA - «Solo nei regimi si mortifica così il ruolo del Parlamento. E questo è ancora più inaccettabile in un Paese di lunga tradizione democratica come il nostro». Lo ha dichiarato il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, presidente dell'Europarlamento, confermando «una nostra opposizione dura in Parlamento contro una legge di Bilancio finalizzata solo a raggranellare un pò di voti»«Sulla manovra con la Ue il governo ha sbagliato: prima voce grossa, poi ritirata precipitosa con il cappello in mano. Non è così che si ottengono risultati per il Paese», ha detto ancora Tajani davanti alle telecamere a Montecitorio.

Gelmini: Incalzeremo maggioranza su fondi disabili

«Oggi portiamo a casa un risultato importante, ma non è ancora finita. Nella 'manovra vergogna', è stata approvata la nostra proposta di finanziare il Fondo per l'accessibilità e la mobilità di persone con disabilità per cui da tempo chiediamo a Di Maio e soci un impegno concreto. I 5 milioni di euro - solo per l'anno 2019 - previsti dal governo nella manovra però non bastano. Per questo, con Giusy Versace, Matteo Dall'Osso e tutti i nostri parlamentari già da domani, in Aula a Montecitorio, incalzeremo la maggioranza per rendere questo fondo triennale e aumentarlo a 10 milioni. Il governo dia prova di stare, con i fatti, dalla parte dei disabili». Lo afferma in una nota, Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.

Cattaneo: Governo mortifica giovani, speranze e solidarietà

«Ennesima retromarcia del governo su di una manovra che non trova pace, così come l'Italia. Uno Stato che raddoppia l'Ires sul volontariato è uno Stato che tassa la solidarietà e mina le fondamenta di quelle misure atte a contrastare 'davvero' la povertà, esempio calzante il paventato taglio delle risorse destinate alle borse di studio per ragazzi fino a sedici anni. La strada che continua a percorrere il governo è sbagliata, mortifica giovani, speranze e umanità». Lo dichiara in una nota Alessandro Cattaneo, deputato di Forza Italia.