18 novembre 2018
Aggiornato 17:00

Bimba di 2 anni muore su un volo Alitalia Beirut-Roma

Una bimba libanese di 2 anni è morta su un aereo Alitalia partito da Beirut e diretto a Roma
Un aereo Alitalia in volo
Un aereo Alitalia in volo (ANSA)

ROMA - Una bimba libanese di 2 anni è morta su un aereo Alitalia partito da Beirut e diretto a Roma, colpita da una crisi cardiaca mentre era in volo. La piccola era affetta da iperossaluria, una grave e rara patologia ai reni, viaggiava con una mascherina di ossigeno sulla bocca ed era diretta all’ospedale "Bambin Gesù" con un permesso sanitario per le cure.

I primi soccorsi, inutili
Un'infermiera della Croce Rossa a bordo dello stesso aereo le ha prestato il primo soccorso, provando a rianimarla, ma inutilmente. Subito è stato deciso l'atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Bari dove la bimba, in viaggio con i genitori, è stata presa in carico dal 118. I medici hanno continuato a cercare di rianimarla in un estremo tentativo di salvarla, ma non c'è stato nulla da fare: non hanno potuto far altro che constatare il decesso, ormai già avvenuto.

Nessuna autopsia
Secondo le prime ricostruzioni, il comandante avrebbe cercato alla partenza di convincere i genitori ad evitarle il trauma del volo. L’imbarco era stato tuttavia autorizzato da una struttura medica libanese. In aeroporto è intervenuta la polizia aeroportuale e il pm di turno della Procura di Bari, Marcello Barbanente, che ha avviato accertamenti sul caso. I medici legali hanno comunicato al magistrato che non ritengono necessaria l'autopsia.