20 febbraio 2020
Aggiornato 23:00
Governo

Giorgia Meloni a Salvini: «Legge anti-Soros anche in Italia e via i delinquenti stranieri»

Fratelli d'Italia contro l'imprenditore ungherese, per il quale Salvini sarebbe «sulla busta paga di Soros». E chiede un'immediata stretta su chi delinque

Giorgia Meloni e Matteo Salvini
Giorgia Meloni e Matteo Salvini ANSA

ROMA - «Il governo potrebbe cadere, innescando un ritorno a elezioni alla fine di quest’ anno o all’inizio del prossimo». Perché «quello che proporranno verosimilmente supererà i limiti imposti dagli accordi in vigore e ciò potrebbe portare a una nuova crisi politica». Giudizi duri, quelli di George Soros in un 'intervista dei giorni scorsi al Corriere della Sera all'indirizzo del nuovo governo italiano, con un Matteo Salvini che, per l'imprenditore ungherese, «si è costruito la vittoria incitando il pubblico contro gli stranieri». Soros poi è intervenuto al Festival dell'Economia a Trento e ha parlato nuovamente del governo italiano e di presunti rapporti tra la Lega e la Russia di Putin: «C'è una stretta relazione tra Matteo Salvini e Putin. Non so se Putin effettivamente finanzia il suo partito, questa è una questione che l'opinione pubblica italiana ha il diritto di approfondire, l'opinione pubblica italiana ha diritto di sapere se Salvini è a busta paga di Putin». Immediata, ovviamente, la reazione di diversi esponenti politici italiani. In prima fila, in queste ore, Giorgia Meloni. Per la presidente di Fratelli d'Italia quelle di Soros «sono parole indegne. Siamo stanchi di questi sciacalli della speculazione che, non appagati dal controllo che hanno sulla nostra finanzia, ora vogliono controllare anche la nostra democrazia. Fratelli d'Italia sta lavorando ad una proposta di legge per fermare l'ingerenza di Soros e dei suoi compari nella nostra Nazione, sul modello di quanto già fatto coraggiosamente in Ungheria da Orban».

La proposta di Fdi: «Come l'Ungheria, anche in Italia legge anti-Soros»
«Vogliamo perseguire come illecito penale ogni forma di favoreggiamento all'immigrazione clandestina» ha spiegato Giorgia Meloni, «compresa quella fatta fin ora alla luce del sole dalle Ong. Inoltre intendiamo regolare per legge i flussi migratori regolari, bloccando l'ingresso alle nazionalità che, in base ai dati statistici del Viminale, hanno dimostrato di creare problemi di integrazione e di sicurezza. Stop alle Ong che favoriscono l'immigrazione clandestina e porte chiuse in Italia a chi non rispetta le nostre leggi, la nostra cultura e la nostra identità. È questo ciò che intendiamo fare con la nostra proposta di legge anti Soros».

Appello a Salvini: «Subito una stretta sull'immigrazione»
«Il nuovo ministro dell'Interno Matteo Salvini chiarisca subito cosa intende fare con gli immigrati delinquenti ospiti della Patria». Questa la richiesta, in una nota, di Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei deputati e parlamentare di Fratelli di Italia. «Ieri un nigeriano ospite di un centro di accoglienza di Benevento - aggiunge - ha aggredito con una bottiglia di vetro un carabiniere intervenuto per fermarlo mentre, in stato di ebbrezza alcolica, importunava i passanti. Al militare ferito va la mia solidarietà. Al ministro dell'Interno chiedo se non sia giunto il momento di passare dalle parole ai fatti. Espellendo i delinquenti stranieri che continuano a fare i loro comodi a spese dell'Italia».