20 febbraio 2020
Aggiornato 23:00
Degrado

Forte Bravetta, parco abbandonato: profanata la statua della Madonna

La denuncia arriva da Giovanni Picone, capogruppo di Fratelli d’Italia al Municipio XII: "Pericoloso stato di abbandono dell'area". Si allunga l'ombra dei riti satanici

ROMA - A pochi giorni dall'atto vandalico che ha preso di mira la Madonnina a Trastevere, si deve registrare un nuovo attacco che prende di mira un simbolo cristiano. Nell'area del parco del Forte Bravetta è stata ritrovata distrutta la teca in cui era presente la piccola statua della Madonna che risulta trafugata. Lo ha denunciato Giovanni Picone, capogruppo di Fratelli d’Italia al Municipio XII: "Dato che i cittadini segnalano che intorno sono stati rinvenuti anche dei fogli bruciati, non vorremmo trovarci nuovamente di fronte all’ennesimo episodio di profanazione di un’immagine sacra o peggio ancora di un luogo usato per consumare riti satanici. A DiariodelWeb.it, Picone ha raccontato che durante la corrente consiliatura sono stati votati diversi atti nel Consiglio del Municipio per la riqualificazione di questo parco: "Neanche un euro, però, è stato stanziato nonostante le promesse fatte dalla giunta". 

"Sicurezza assente nell'area"
Sono mesi che ci battiamo per la sicurezza dell’area verde all’interno del parco del Forte Bravetta, nel silenzio assordante del M5S che straparla di sicurezza dei nostri territori, ma non muove un dito nemmeno per chiudere i cancelli di questo parco, lasciato di notte in balia di sbandati e senza fissa dimora. E’ notizia di oggi che proprio all’interno del parco sono stati rotti i vetri di una teca e asportata da vandali la piccola statua di una Madonna. Quello che è fuori dubbio è che l’assenza di una chiusura notturna del cancello d’ingresso al Parco e dunque il mancato controllo abbia determinato o agevolato queste circostanze. Nonostante la Presidente Crescimanno aveva promesso una riqualificazione di quest’area, tutto rimane in un pericoloso stato di abbandono senza che il M5S in Assemblea Capitolina abbia stanziato ancora un euro. Così in una nota