30 novembre 2022
Aggiornato 02:00
Politica e giornalismo

De Luca: «Contro di noi operazione camorristica e squadrista»

«Questa operazione è la migliore conferma che dalla Regione Campania stiamo buttando fuorituti gli interessi oscuri dietro la gestione rifiuti»

NAPOLI - «Si è scatenata in queste ore una campagna di aggressione mediatica pseudo-giornalistica contro di noi, alla vigilia di una campagna elettorale delicata. Un'operazione camorristica e squadristica nei nostri confronti che parte dal tema della gestione dei rifiuti. Questa operazione è la migliore conferma che dalla Regione Campania stiamo buttando fuori la camorra e tuti gli interessi oscuri che si sono nascosti dietro la gestione del ciclo dei rifiuti». Così, in un video pubblicato su Facebook, il presidente della Campania Vincenzo De Luca commenta quanto accaduto giovedì scorso (con le perquisizioni e i primi indagati da parte della procura partenopea, oltre l'intreccio con inchieste giornalistiche di Fanpage) cui è seguito il coinvolgimento del suo secondogenito, Roberto, che ieri ha dato le dimissioni dall'incarico di assessore al Bilancio del Comune di Salerno.