9 dicembre 2019
Aggiornato 13:00

FOTO|"Noi non tradiamo", il giuramento di Fratelli d'Italia all'Altare della Patria

"No a governi che non rispetteranno la volontà degli elettori" è la promessa fatta al Cinema Adriano dai candidati di Fdi. Grandi assenti, Berlusconi e Salvini

ROMA - La pioggia non ha fermato la promessa solenne dei candidati di Fratelli d'Italia: dopo l'evento in piazza Cavour al Cinema Adriano, gli esponenti del partito guidato da Giorgia Meloni hanno raggiunto l'Altare della Patria. La deposizione della corona di fiori in omaggio al Milite ignoto per la chiusura delle celebrazioni per il ricordo dei martiri delle Foibe, è stata anche l'occasione per respingere ogni tipo di ipotesi di governo nato contro la volontà degli elettori.

"Berlusconi e Salvini assenti? Giudicheranno gli italiani"
All'evento lanciato da Fratelli d'Italia non hanno partecipato i due alleati del centrodestra: "Sono perplessa" ha commentato Giorgia Meloni che ha proseguito "Non so perchè Salvini e Berlusconi abbiano scelto di non partecipare alla nostra manifestazione, mi lascia perplessa questa assenza». La leader di Fratelli d'Italia ha anche giudicato negativamente la visita di Gentiloni in Germania: "Mi sento di vergognarmi di un presidente del Consiglio che va dal capo di Stato di una nazione straniera a dirgli come voteranno gli italiani. La Merkel non fa gli interessi degli italiani ne' degli europei, ma dei tedeschi, e se lei dice a Gentiloni 'quanto sei bravo' vuol dire che lui non fa il suo dovere, ovvero difendere gli italiani. Ma alla fine la democrazia arriva".

Il testo del giuramento
"Noi non tradiamo", dunque, è stato il giuramento firmato dai candidati di Fratelli d'Italia: "Io credo - è il testo del patto - nella bellezza di un impegno politico leale, onesto e libero. Io voglio una nazione autorevole, in cui venga assicurato il diritto alla sicurezza come condizione essenziale per poter godere di tutti gli altri diritti di libertà. Io sogno l’Italia del lavoro che non è solo una parola in Costituzione, ma l’opportunità reale, per tutti, di contribuire al progresso della comunità nazionale. Io prometto che non lasceremo indietro nessuno, indipendentemente dalle sue difficoltà sociali  ed economiche. Io mi batterò per difendere gli italiani che non sono ancora nati e per le famiglie che sorreggono il peso del nostro futuro. Io dichiaro che non sono disponibile ad accordi di alcun genere, in spregio al voto del 4 marzo 2018. Non parteciperò a patti di governo che tradiscano il programma condiviso con gli alleati  del centro destra italiano. Sul mio onore dichiaro che sarò sempre e prima di tutto  un patriota al servizio dei miei fratelli italiani. Io non tradisco".

La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia (DiariodelWeb.it)
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia (DiariodelWeb.it)
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia (DiariodelWeb.it)
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia
La deposizione della corona di fiori al Milite ignoto da parte di Fratelli d'Italia (DiariodelWeb.it)
Giorgia Meloni in mezzo alle sedie lasciate vuote da Silvio Berlusconi e Matteo Salvini
Giorgia Meloni in mezzo alle sedie lasciate vuote da Silvio Berlusconi e Matteo Salvini (DiariodelWeb.it)