Italia | Elezioni politiche 2018

Hacker rubano le chat di Salvini: rivendica AnonPlus

Dopo l'attacco hacker degli scorsi giorni diretto al sito del Pd di Firenze, nella notte è toccato a Matteo Salvini

Mateo Salvini
Mateo Salvini (ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI)

ROMA - Dopo l'attacco hacker degli scorsi giorni diretto al sito del Pd di Firenze, nella notte un altro attacco ha avuto come vittima Matteo Salvini, candidato premier della Lega. Sul sito Internet del segretario del Carroccio è comparsa la rivendicazione del gruppo, con la scritta «AnonPlus combatte i soprusi, le iniquità, le corruzioni». Il gruppo di hacker rivendica il blitz sui social sostenendo di aver sottratto anche il contenuto delle chat di Telegram del leader leghista.

Messaggi irriverenti
Una prima tranche di dati, ancora da verificare, è stato pubblicato da AnonPlus con un link sul proprio profilo Twitter: «Prima trance del database scaricato, non sono stati filtrati o controllati a voi l'onere e l'onore di farlo». Il gruppo ha annunciato che nei prossimi giorni pubblicherà il resto della documentazione sottratta. Pubblicati anche messaggi irriverenti, come un ipotetico coming out («Sono gay») e la promessa: «Se questo post raggionge i 1000 like mi raso a zero»