Italia | Emergenza sbarchi

Salvini: «Se vado al Viminale per 2 settimane ne espello cento al giorno»

Il leader del Carroccio a Di Martedì su La7: «La Svezia, governata dalla sinistra, Paese moderno, evoluto, accogliente, ha preannunciato 80mila espulsioni»

ROMA - «Mi dia due settimane come ministro dell'Interno e ne espello cento al giorno, perché ce ne sono troppi. La Svezia, la civile Svezia governata dalla sinistra, Paese moderno, evoluto, accogliente, ha preannunciato 80mila espulsioni perché anche loro hanno detto 'non ce la facciamo più'». Lo ha detto Matteo Salvini intervistato a Di Martedi, il programma in onda su La7 condotto da Giovanni Floris.

Rispedirli a casa loro sugli aerei
«C'è chi gli aerei li usa per portare immigrati in Italia - ha aggiunto Salvini - io li userei per riportarli a casa loro. Gli sbarcanti in Italia sono dalla Nigeria, dal Bangladesh, dalla Costa d'Avorio, dal Nord Africa. Alcuni di questi Paesi, come la Nigeria, crescono più dell'Italia, quindi semmai dovremmo essere noi ad andare in Nigeria. Nel momento in cui ti identifico, se non sei uno che scappa dalla guerra puoi essere simpatico, ma ti riporto da dove sei arrivato. A Milano e a Roma ci sono troppi immigrati che vanno in giro a fare casino e io non ne posso più».