26 giugno 2022
Aggiornato 05:00
Elezioni

Tutte le promesse di Silvio Berlusconi: dalle pensioni minime ai diritti degli animali

Il presidente azzurro è intervenuto in radio su R101 e ha spiegato cosa intende fare se andrà al Governo

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi
Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi Foto: ANSA

ROMA - Silvio Berlusconi è in piena campagna elettorale, rilancia e mette in fila una lunga serie di promesse tanto allettanti da far ingolosire la maggior parte dei cittadini italiani. Si comincia con un «reddito di dignità» per tutti gli italiani che rientrino nelle soglie di povertà Istat. «Per loro - ha detto il leader Fi ospite in radio a R101 - pensiamo a una misura drastica sulla base di una imposta negativa sul reddito. Non solo non pagheranno alcuna tassa, ma sarà lo Stato a versare un'integrazione fino al livello di dignità previsto dall'Istat in funzione di parametri riguardanti ad esempio anche il numero di familiari e i luoghi di residenza». Berlusconi dice che, ad esempio, circa 1250 euro al mese saranno messi a disposizione delle famiglie con due figli.

La battaglia di Silvio contro la povertà
«Purtroppo - ha proseguito Berlusconi - in Italia ci sono 4 milioni e 750mila persone che vivono in fasce definite di povertà assoluta». E secondo l'ex Cav questo è «un dato inaccettabile in un Paese europeo». Nè queste persone possono attendere gli effetti delle misure necessarie per contrastare la povertà, dal sostegno alla crescita alla creazione di nuova occupazione. «Vanno aiutati adesso. Nessuno può vivere bene, nemmeno i benestanti possono vivere bene pensando che ci sono milioni di italiani con problemi accesso cure mediche e che per mangiare devono ricorrere all'assistenza pubblica o alla carità privata", ha aggiunto il presidente azzurro. Ma le promesse di Silvio Berlusconi non finiscono qui.

Animali, giovani e pensionati
«Nel nostro programma abbiamo inserito il Codice per la difesa dei diritti degli animali» e anche «agevolazioni fiscali per chi si prende cura di un animale domestico", in modo da realizzare facilitazioni per adottare tanti cani e gatti che sono creature che hanno «diritti da difendere e prevedere in Costituzione». Il leader di Forza Italia, parlando in radio a R101, ha anche sottolineando che «il grado di civiltà di un Paese si misura anche da come vengono trattati gli animali». Inoltre Berlusconi ha rinnovato l'impegno a «innalzare a 1.000 euro le persone minime» e ad «assegnare la pensione a tutte quelle nostre mamme che lavorano per tutti noi di giorno e notte e non vengono per questo mai pagate, ma che hanno diritto a una terza età serena».Infine, il presidente azzurro ritiene che «in Italia deve essere molto più conveniente per le aziende assumere i giovani». E ha promesso lo «sgravio totale per le aziende che assumono i giovani sia nei primi tre anni con i contratti di apprendistato sia per chi assume per altri tre con i contratti di primo impiego».