2 giugno 2020
Aggiornato 08:00
sanità

«Non mi faccio toccare da anestesista donna», paziente rifiuta intervento

L'uomo ha rifiutato di farsi fare l'anestesia da un'anestesista donna ed è tornato a casa senza subire l'intervento. E' accaduto a Savona

«Non mi faccio toccare da anestesista donna», paziente rifiuta intervento
«Non mi faccio toccare da anestesista donna», paziente rifiuta intervento ANSA

SAVONA - Piuttosto che farsi operare da una donna, ha preferito tornare a casa. E’ successo oggi, a Savona. Un paziente settantenne che doveva essere operato per un'ernia inguinale ha rifiutato l'intervento quando ha saputo che l'anestesista era una donna. E' accaduto all'ospedale San Paolo di Savona.

Il paziente torna a casa
«Non mi faccio operare con un’anestesista donna - ha detto l'uomo spalleggiato dalla moglie ai sanitari che cercavano di convincerlo - nulla di personale, ma in giro dicono le donne anestesiste del San Paolo non sono brave». La sala operatoria era già pronta, il chirurgo e la sua equipe anche, ma il paziente non arrivava. Era rimasto in stanza con la moglie. L'uomo aveva cambiato idea, non voleva un’anestesista donna.

No a distinzioni di sesso
I sanitari sono rimasti sbalorditi e sconcertati, hanno provato a convincerlo, ma non ci sono riusciti. «Non mi opero, o l'anestesista è uomo o firmo e tornoa casa» L'anestesista uomo non c'era, l'intervento è stato annullato e l'uomo è tornato a casa. Disappunto del primario Brunello Brunetto: «Chi lavora con me gode della fiducia senza distinzione di sesso. Tutti sono adeguati al ruolo».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal