Roberti in visita a Mosca su invito di Chaika

Italia-Russia, formato memorandum d'intesa sulla lotta al terrorismo

Il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti ha sottoscritto un memorandum d'intesa con la Procura Generale della Federazione Russa per la lotta al terrorismo

Il presidente russo Vladimir Putin.
Il presidente russo Vladimir Putin. (Bangkok Happiness / Shutterstock.com)

MOSCA - Memorandum d'intesa e di collaborazione tra la Procura Generale della Federazione Russa e la Direzione Antimafia e Antiterrorismo dell'Italia volto a rafforzare la cooperazione nel contrasto alla criminalità organizzata e al terrorismo. Lo ha sottoscritto il procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Franco Roberti, in visita a Mosca su invito del procuratore capo russo Yuri Chaika per le celebrazioni del 295esimo anniversario della fondazione dell'Ufficio del Pubblico Ministero russo.

Cosa prevede
Il Memorandum prevede l'organizzazione di incontri e di consultazioni per la condivisione di esperienze, lo scambio di informazioni, lo svolgimento di conferenze e seminari e la collaborazione nei settori della formazione professionale e dell'aggiornamento professionale.

Collaborazione con partner strategici
La visita del Procuratore Roberti si inquadra nelle attività della direzione antimafia e antiterrorismo per rafforzare i rapporti di collaborazione con partner strategici per affrontare le sfide delle lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo. La missione conferma l'ottimo livello della cooperazione tra le autorità russe ed italiane nel settore giudiziario.