23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Cantiere Centrodestra

Bossi: «Renzi? Lo vedo male. Torneremo al Governo con il Cavaliere»

Il fondatore della Lega Nord intervistato da «Il Giornale» convinto «che il centrodestra unito vince anche nei comuni». Gasparri: «Travolto dagli scandali Renzi sa solo mentire»

ROMA. - «Renzi lo vedo male... Il premier è in crisi, è chiaro». Lo afferma Umberto Bossi in una intervista al Giornale. Il governo durerà fino al 2018? «Non lo so ma il centrodestra tornerà a vincere, ne sono certo», «torneremo al governo noi», «purtroppo la legge elettorale voluta da Renzi obbliga alle unioni» e «il Cavaliere è l'epicentro attorno a cui si creano le tele. Era così, è ancora così».

Uniti si vince anche nei comuni
Il fondatore della Lega Nord è convinto che «uniti si vince» anche alle elezioni amministrative che «sono importantissime, soprattutto Milano. Sa il proverbio? Chi volta el cuu a Milan, le volta al pan. Chi volta le spalle a Milano le volta al pane». Candidato ideale? «Secondo me Sallusti». Appoggiato anche dall'Ncd? «Sono un pragmatico: bisogna cercare un'intesa ampia se si vuole vincere e non soltanto partecipare». A Roma la Meloni? «E' vivace e ha pure una sensibilità sociale che non guasta. Ma Roma è una città difficilissima da governare».

Gasparri: Travolto dagli scandali Renzi sa solo mentire
«Matteo Renzi si conferma un volgare bugiardo e, straparlando a una radio, afferma che il governo Berlusconi non ha fatto nessuna riforma in materia di lavoro, pubblica amministrazione e istituzioni. Ricordiamo a questo signore che, per avere riformato il mercato del lavoro ai tempi del centrodestra, Marco Biagi è stato ucciso dalle brigate rosse. Evidentemente, quando ci sono dei morti di mezzo, sia che sia un risparmiatore che si suicida, sia che sia il professore Marco Biagi, Renzi rimuove con immediatezza la vicenda». Lo dichiara in una nota Maurizio Gasparri (Fi), vicepresidente del Senato.

Le nostre riforme erano nettamente migliore dei suoi equilibrismi
«Il ministro Brunetta ha fatto un'ampia riforma della pubblica amministrazione, che oggi ancora dà degli importanti risultati. E per quanto riguarda le istituzioni facemmo una riforma radicale ed ampia che soltanto il conservatorismo della sinistra vanificò con un referendum che non la fece entrare in vigore. La nostra riforma era nettamente migliore dei suoi equilibrismi. Renzi è un volgare bugiardo, preso dalla paura per gli scandali che stanno travolgendo lui, la sua ministra preferita e i relativi parenti. La smetta di mentire. È tempo di cacciarlo», conclude Gasparri.