23 settembre 2020
Aggiornato 23:00
Sindacato differisce

Rinviato lo sciopero dei mezzi di domani

Era previsto per domani lo sciopero del trasporto pubblico, ma i sindacati, presenti al vertice di ieri con il prefetto Gabrielli e l'assessore ai Trasporti Esposito, hanno «aderito all'invito a differire lo sciopero dei dipendenti di Roma TPL»

ROMA - A Roma è stato rinviato lo sciopero del trasporto pubblico previsto per domani, venerdì 2 ottobre. Al termine del vertice di ieri in Prefettura, infatti, la maggior parte dei sindacati (in particolare, Faisa-Cisal, Filt Cgil, Fit Cisl, Sul e Uil Trasporti) «nel riconoscere l'operato della Prefettura e dell'Assessore ai Trasporti e alla Mobilità di Roma Capitale - hanno aderito all'invito a differire lo sciopero dei dipendenti di Roma TPL scarl programmato per il 2 ottobre», ha spiegato la Prefettura in una nota.

Gabrielli e Esposito all'incontro
All'incontro hanno partecipato il prefetto di Roma Franco Gabrielli, l'assessore ai Trasporti e alla Mobilità di Roma Capitale Stefano Esposito ed i rappresentanti di Roma TPL scarl e delle organizzazioni sindacali.

Le criticità di Atac
Durante la riunione Esposito ha illustrato alcune criticità dell'azienda, comunicando l'impegno dell'amministrazione capitolina a risolvere nel più breve tempo possibile i problemi dei lavoratori relativi al versamento dei contributi finora non assolti ed al pagamento degli stipendi arretrati del mese di agosto. La Prefettura ha assicurato la propria collaborazione a Roma Capitale per l'assolvimento degli impegni assunti, in particolare attivando una sede di confronto e verifica tra l'amministrazione e le organizzazioni sindacali.

(con fonte Askanews)