15 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Il senatore Gasparri sul nodo immigrazione

«Non c'è nessuna missione di contrasto agli scafisti, l'Onu dorme»

«Nessun intervento adeguato è stato preso per soccorrere i veri profughi di guerra che scappano dalla Siria» e la colpa, a detta del senatore di Fi Maurizio Gasparri, è della «indifferenza dell'Onu, l'inadeguatezza dell'Ue, la superficialità di Renzi»

ROMA (askanews) - «Avevamo messo le mani avanti quando, in Parlamento, esprimemmo dubbi sull'autentica natura della missione EuNavFor Med. Il governo aveva detto che questa missione sarebbe servita a contrastare gli scafisti, ma in assenza di una delibera dell'Onu e di una chiara volontà dell'Italia e dei paesi europei avevamo detto che le navi impiegate in questa missione si sarebbero solo aggiunte a quelle di Mare nostrum e Triton che trasportano clandestini a migliaia ogni giorno in Italia. Così si è puntualmente verificato». Lo dichiara in una nota il senatore di Fi, Maurizio Gasparri

«Merkel parla a vuoto»
«Non c'è nessuna missione in atto di contrasto ai trafficanti. L'Onu dorme. La Merkel parla a vuoto. Il governo Renzi - aggiunge - continua la sua pratica di scafismo di Stato diventando insieme agli altri governi internazionali responsabile anche delle morti che si verificano in mare. La strage in corso è causata dell'arrendevolezza con cui ci si è rassegnati all'invasione incontrollata dell'Italia e dell'Europa intera di clandestini».

Non ci sono interventi adeguati
«Nessun intervento adeguato è stato preso per soccorrere i veri profughi di guerra che scappano dalla Siria. La strage ha nomi e cognomi ben precisi: l'indifferenza dell'Onu, l'inadeguatezza dell'Ue, la superficialità di Renzi e compagni. Anche in queste ore migliaia di arrivi, spese colossali, incapacità di attuare una politica di solidarietà in Africa e di sicurezza nei nostri mari. Questo disastro non può più proseguire», afferma in conclusione il senatore di Fi.