7 marzo 2021
Aggiornato 04:30
Sel difende il vicesindaco

Vendola: «Contro Nieri una campagna indegna»

Il leader di Sel difende il vicesindaco uscente Luigi Nieri e plaude alla trasparenza politica e umana dell'esponente di Se: «Chi lo conosce ne apprezza onestà e passione». Il coordinatore nazionale Nicola Fratoianni esprime rammarico per la scelta di Nieri, da sempre «baluardo contro le mafie»

ROMA (askanews) - «Un grande abbraccio a Luigi Nieri, contro di lui una campagna indegna. Chi lo conosce ne apprezza onestà e passione. Il suo è un gesto di grande sensibilità istituzionale». Lo ha scritto su Twitter Nichi Vendola, presidente di Sinistra ecologia libertà, commentando le dimissioni del vicesindaco di Roma, seguite agli attacchi continui mediatici e politici per via della relazione di Mafia capitale in cui vi sarebbero tracce di contatto tra il vicesindaco uscente e l'ex Nar Salvatore Buzzi.

Sel Roma: stima per Nieri, ci ripensi
Dalle file romane di Sel a parlare è il coordinatore nazionale Nicola Fratoianni, che, dopo l'annuncio delle dimissioni di Luigi Nieri, ha espresso il forte rammarico per l'uscita del vicesindaco, chiedendo un ultimo ripensamento. «Vogliamo innanzitutto ribadire la più totale e incondizionata stima, politica e personale, a Luigi Nieri, persona perbene e onesta, a cui chiediamo di ripensare la propria scelta di rassegnare le dimissioni», ha affermato il coordinatore nazionale Fratoianni.

Nieri, baluardo contro le mafie
«In questi mesi difficili, caratterizzati tra l'altro da un tentativo reiterato di infangare la sua figura e il ruolo di Sel, abbiamo sempre risposto - ha proseguito Fratoianni - rilanciando le ragioni della politica e di una esperienza amministrativa che continuiamo a considerare un baluardo contro le mafie e gli interessi criminali. Pensiamo oggi come ieri che questa esperienza debba andare avanti ricostruendo un patto con la città e con i cittadini a partire dalle emergenze più rilevanti».