22 gennaio 2021
Aggiornato 08:00
Delega fiscale

Salta la norma «salva-Berlusconi»

La decisione politica sembra ormai presa e la novità dovrebbe arrivare con il nuovo pacchetto di decreti attuativi della delega fiscale in approvazione entro la prossima settimana, prima della scadenza del 27 giugno. Frodi fiscali senza sconti e soglie non punibilità. Riforma Catasto.

ROMA (askanews) - Si va verso la cancellazione della cosiddetta norma «salva-Berlusconi» che fissava al 3% la soglia di non punibilità sulle imposte evase. La decisione politica sembra ormai presa e la novità dovrebbe arrivare con il nuovo pacchetto di decreti attuativi della delega fiscale in approvazione entro la prossima settimana, prima della scadenza del 27 giugno. In attesa del primo disco verde del Consiglio dei ministri ci sono anche altri dlgs: dal catasto all'interpello, contenzioso e riscossione, dal fondo taglia tasse ai giochi, dai regimi contabili semplificati all'Iri la nuova imposta sul reddito dell'imprenditore.
Una volta incassato l'ok del governo i provvedimenti dovranno passare all'esame delle commissioni parlamentari competenti per ricevere il via libera definitivo entro settembre, anche se il tempo stringe in vista della chiusura dei lavori per la pausa estiva. Non è esclusa, infatti, l'ipotesi di una nuova proroga, seppur breve.

Frodi fiscali senza sconti e soglie di non punibilità
Nel dlgs sulle sanzioni si profila una soluzione che prevede frodi fiscali senza sconti e soglie di non punibilità. Eventuali sconti sulle sanzioni penali saranno applicati soltanto a fatti privi di connotati di fraudolenza, per reati meno gravi. Il governo prova così a mettere fine alle numerose polemiche sollevate dopo che in occasione del Cdm della vigilia di Natale la famosa 'manina' aveva inserito una soglia di non punibilità che salvava chi aveva evaso imposte non superiori al 3% dell'imponibile dichiarato. Questa norma, subito battezzata con il nome «salva-Berlusconi», aveva costretto l'esecutivo a ritirare tutto il provvedimento. Oltre a cancellare la soglia di non punibilità anche in caso di frodi verrà eliminata anche la depenalizzazione dell'emissione di false fatture sotto i mille euro. Per i reati meno gravi come l'infedele dichiarazione o l'omesso versamento Iva si profila invece un aumento delle soglie di non punibilità dagli attuali 50mila euro fino a 150mila.

Riforma del catasto
Tra gli altri temi su cui cresce l'attesa, c'è la riforma del Castasto, uno dei capisaldi della delega. Tra i principali effetti, quello di avvicinare le rendite catastali degli immobili, di privati e imprese, ai prezzi di mercato, introducendo il conteggio dei metri quadri al posto del numero dei vani. Saranno, inoltre, valorizzate meglio la posizione dell'immobile e le sue caratteristiche.