24 giugno 2021
Aggiornato 14:30
Lega Nord in ascesa

Le Pen: «Salvini mi manda in estasi»

La leader del Front National Marine Le Pen ha tessuto le lodi del suo invitato al congresso del Front National, Matteo Salvini: «E' bravo e coraggioso, ora la politica della Lega è centrale in Italia». Salvini: «Ora sfonderemo al Sud, con il mio nome nel simbolo».

LIONE - La leader del Front National Marine Le Pen ha tessuto le lodi del suo invitato Matteo Salvini, riconoscendo alla Lega un ruolo «nazionale», al congresso del partito che si è aperto oggi a Lione, dove è atteso nel pomeriggio l'intervento del segretario federale della Lega.

ENERGIA DEBORDANTE - «Penso che Salvini sia un dirigente estremamente coraggioso - ha detto Le Pen a margine della conferenza stampa al termine dei lavori della mattinata - che ha dato alla Lega Nord una dimensione nazionale che ora le permette di essere pienamente al centro della vita politica italiana. Salvini - ha aggiunto Le Pen - ha un'energia debordante e anche io, a volte, vado in estasi davanti alla sua forza della sua capacità di convincere e alla bravura nel lavoro».

LA LEGA SBARCA AL SUD - La Lega presenterà la prossima settimana il «soggetto politico» nel Centro e nel Sud, con il nome di Salvini nel simbolo, dove non è presente il Carroccio. «Siamo sostanzialmente pronti - ha detto Salvini in conferenza stampa - mancano ultime pratiche burocratiche che verranno esaurite entro la prossima settimana».
Salvini ha precisato che sarà una «struttura snella» da cui resterà fuori gente che vuole «ricollocarsi». «Non ci saranno burocrazie né vertici, sarà chiesta un adesione al progetto con manifesto a cui potranno aderire migliaia di persone aprendo il loro gruppo», ha spiegato. «Ci sono già associazioni, medici avvocati, sindaci. Tutti faranno una pre adesione che sarà valutata per evitare una 'ricicleria'. Non vogliamo gente che vuole ricollocarsi».