23 ottobre 2019
Aggiornato 21:00
Governo Renzi

Renzi rilancia le riforme e promette tempi rapidi

«Ci giochiamo la faccia, questa è la settimana delle riforme. Entro luglio siamo in condizione di far partire la Tav con il decreto sblocca-Italia. Entro fine mese presenteremo la riforma della giustizia civile con il processo civile telematico», ha detto il premier

VERONA - Il premier Matteo Renzi torna a promettere riforme e a dare date e scadenze, dal palco dell'assemblea di Confindustria Vicenza e Verona.  «Adesso sono tutti favorevoli a fare le riforme. Le facciamo perché tutti pensiamo che l'Italia ha tutte le condizioni per potercela fare», ha spiegato il capo del governo 

LA SETTIMANA DELLE RIFORME - «Sulle riforme istituzionali ci giochiamo la faccia, questa è la settimana delle riforme»ha detto il premier. Renzi ha ribadito di non avere intenzione di «mollare di mezzo centimetro: andiamo avanti a testa alta», ha continuato. «Venerdì in Cdm approveremo il provvedimento sulla semplificazione fiscale», ha annunciato il presidente del Consiglio.

ENTRO LUGLIO SBLOCCO GRANDI OPERE - «Dobbiamo fare ripartire le infrastrutture bloccate, come l'alta velocità della Napoli-Bari e la Milano-Venezia. No al nord contro il sud, ma il sud che deve mettersi a correre», ha proseguito Renzi. «Entro luglio siamo in condizione di far partire la Tav con il decreto sblocca-Italia», ha assicurato il premier.

LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA - «Entro fine luglio ci sarà il decreto sblocca Italia», ha annunciato il premier: «L'Italia ha bisogno di una riforma della giustizia perché lo spread tra Italia e Germania non è solo quello tra bund e bot ma anche quello che riguarda la giustizia. Entro fine mese presenteremo la riforma della giustizia civile con il processo civile telematico».

IL 2 LUGLIO ITALIA CAMBIA L'UE - Poi il capo del governo ha parlato di Unione europea: «L'Europa non può essere un clamoroso elenco burocratico di regole. Segnatevi il 2 luglio - ha avvertito il premier - si va a Strasburgo e l'Italia dirà come vuole cambiare l'Europa». Per essere «più forti», ha parafrasato Renzi citando il titolo dell'assemblea, oggi «potrei fare grande elogio agli imprenditori veneti dicendo che sono la colonna del paese», ma poi non si fa niente. Renzi ha menzionato «Marco Belinelli, di San Giovanni Persiceto, che ha vinto l'Nba, torneo di basket a livello mondiale. Cito quel ragazzo perché ha detto una cosa meravigliosa: nessuno credeva in me ma ringrazio la mia famiglia perché io oggi ho coronato un sogno... Più forti in Italia è possibile facendo un pezzettino ciascuno».